Azienda italiana regala viaggio ai Caraibi a tutti i dipendenti

0
14

Un’azienda italiana ha deciso di regalare un viaggio ai Caraibi a tutti i dipendenti in occasione dei suoi trent’anni di attività. Un modo per premiare i lavoratori che hanno dato tanto alla società e gli hanno consentito di crescere. “Senza loro non saremmo riusciti ad espanderci in questo modo, sono loro il nostro vero capitale umano – hanno svelato i titolari Antonio Piolanti e Marco Pesaresi a Il Resto del Carlino -. Molti lavorano come se l’azienda fosse la loro, con un impegno e una disponibilità che vanno ben oltre quello che spetterebbe loro. Non hanno paura di fare straordinari, né di lavorare anche fuori orario in caso di urgenze e necessità”.

Per questo motivo i 27 dipendenti della Lasersoft il prossimo 4 gennaio voleranno ai Caraibi insieme alle loro famiglie, per festeggiare i grandi successi dell’azienda nell’arco di trent’anni. Una vacanza premio, regalata dai loro capi, per ringraziarli del loro lavoro. La Lasersoft si occupa della realizzazione di software gestionali per bar, hotel, alberghi, ristoranti, attività commerciali e negozi.

Ogni dipendente pagherà la spesa per i propri familiari, mentre al resto penserà la società. Ai Caraibi il gruppo di lavoro potrà rilassarsi, ricaricare le batterie, ma anche guardare al futuro in vista di nuovi traguardi per il 2018.“Sarà utile anche per rendere ancora più affiatato il gruppo” hanno spiegato i titolari della Lasersoft, che oggi è un’azienda leader nel suo settore con un fatturato superiore ai 2,5 milioni di euro.

“Ogni anno assumiamo una o due persone – hanno svelato – l’ultimo è stato un giovane informatico selezionato all’università di Cesena. Dopo aver fatto il tirocinio l’abbiamo messo sotto contratto”. L’azienda non è nuova ad iniziative del genere, già nel 2008 alcuni dipendenti avevano vinto un viaggio premio a Dubai. “Secondo noi non c’è miglior modo per festeggiare i trent’anni della Lasersoft – hanno concluso -. Quello che siamo diventati lo dobbiamo a chi lavora con noi. Questo compleanno lo dedichiamo a loro”.

Commenti

commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here