Bocca amara al mattino e a digiuno

0
399

Capita di svegliarsi al mattino, in stato di digiuno, avvertendo la sensazione della bocca amara. Le cause che portano all’alito cattivo hanno origine dai batteri che si trovano all’interno della bocca, dove vivono e proliferano grazie alla saliva.

I sintomi della bocca amara sono generalmente comuni, il più delle volte non rappresentano nulla di grave, ma tuttavia possono indicare alcuni disturbi all’interno dell’organismo.

L’alimentazione sregolata e un eccessivo accumulo di batteri possono provocare l’insorgere di alcune patologie specifiche.

BOCCA AMARA , QUALI POTREBBERO ESSERE LE CAUSE?

Durante le ore di riposo i batteri presenti all’interno della bocca si accumulano, provocando la tipica sensazione di amaro al risveglio. Poiché gi esperti affermano che si tratti di un evento piuttosto naturale bisogna prestare attenzione ad alcuni fattori, possibili sentori di patologie.

I batteri descritti, come ci ricordano anche su esaustivo.it  fanno parte del gruppo anerobi e trovano collocazione sul retro della lingua, lasciando traspirare delle esili quantità di zolfo. Solitamente, durante le ore diurne invece, tale sensazione tende a svanire, poiché la saliva ne permette la distruzione. Ciò non avviene durante il sonno in quanto, la stessa salivazione, è drasticamente ridotta.

Tra le possibili cause dell’alito cattivo al mattino e a digiuno troviamo: 

Sinusite: in questo caso la mucosa nasale tende a rilasciare delle particolari secrezioni ricche di proteine di cui si nutrono i batteri presenti all’interno della bocca. Grazie a tale rilascio i batteri sono in grado di proliferare e di aumentare quindi la sensazione dell’alito cattivo.

Disturbi al fegato: la depurazione dalle tossine da parte del fegato svolge un’azione fra le più importanti per l’organismo. In presenza di possibili disturbi tale azione subisce però un rallentamento, causando il tipico sapore amaro al mattino e a digiuno.

Acidità di stomaco: in presenza di un’acidità, come quella allo stomaco, associata ad un’infiammazione, si possono riscontrare i classici sintomi dell’alito cattivo mattutino. Il processo della digestione viene rallentato, provocando un acidità anche all’interno della bocca, dove proliferano i batteri.

Ittero: tale patologia è tipica dei problemi legati alla metabolizzazione della bilirubina, provocando alterazioni anche a livello dei globuli rossi, con la comparsa di un colore giallognolo sulla pelle e una sensazione di amaro in bocca.

Cause farmacologiche: spesso gli antibiotici possono intervenire sul sapore della bocca, allo stesso modo un abuso eccessivo di farmaci in generale, causa anche di sofferenze epatiche.

Igiene orale: una scarsa pulizia dentale può favorire l’insorgere del disturbo.

Stress: ansia e nervosismo hanno spesso un’azione controproducente sull’organismo, con infiammazioni anche a livello gastrointestinale, causa di reflusso gastroesofageo e alito cattivo.

Dieta chetogenica: questo tipo particolare di alimentazione aumenta la sensazione di alito cattivo, legata alla formazione di corpi chetonici e per questo motivo sconsigliata.

RIMEDI CONTRO LA BOCCA AMARA 

Per contrastare il problema dell’alito cattivo al risveglio e a digiuno viene spesso consigliata l’assunzione di un dente d’aglio, con costanza ogni giorno, al fine di risolvere il problema. A seguito dell’ultimo pasto della giornata è invece possibile assumere una bevanda disintossicante di casalinga realizzazione, ad esempio a base di barbaietola e aglio, utile per eliminare le tossine e il cattivo sapore della bocca.

 

Commenti

commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here