Fanno 200 chilometri per far operare il loro pesce rosso

Inghilterra, fanno 200 chilometri per far operare il loro pesce rosso Nemo di tumore e lo salvano.

Leggi anche: [wp-rss-aggregator feeds="gossip-largomento-quotidiano"]

Quando si dice che l’animale di casa è un componente della famiglia: una coppia di una cittadina a nord di Londra non ha esitato a percorrere più di 200 chilometri per salvare il loro pesciolino rosso, Nemo, affetto da un tumore. Il pesce è stato operato all’ospedale veterinario di Bristol. L’intervento è riuscito e il pesciolino è tornato nel suo acquario.
Sonya Miles, la veterinaria che si è occupata di Nemo, un pesce rosso di 5 anni, ha spiegato che l’operazione è durata 45 minuti durante i quali il “paziente” è stato addormentato e tirato fuori dall’acqua per poter estirpare il tumore.

“Abbiamo avuto molta paura ad un certo punto perche il suo cuore ha cessato di battere ma l’infermiera anestesista è riuscita a rianimarlo”, ha spiegato Miles. Una volta rimesso in acqua, il pesciolino non ha tardato a recuperare le forze e si è rimesso a nuotare normalmente.

Sonya Miles ha ammesso che questo genere di operazione non è molto frequente. Solitamente i proprietari esitano a spendere circa 260 euro per l’operazione di un animale da compagnia dal costo modico. L’ultimo intervento di questo tipo al gruppo veterinario Highcroft di Bristol risaliva al 2015. La notizia però è assurta agli onori della cronaca nazionale e ha raccolto molte adesioni. “Avrei fatto la stessa cosa e sono molto colpita dal fatto che i veterinari sono capaci di operare animali piccoli come un pesciolino rosso“, ha commentato Martina Watson sulla pagina Facebook della Bbc.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *