Mister Olympia 2016: vince Phil Heath

4
24016

Si è appena conclusa la 52esima edizione di Mister Olympia 2016 , tenutasi (come dal 1999 ad oggi a Las Vegas), che ha visto il 36enne Phil Heath come vincitore, per la sesta volta negli ultimi sei anni.

Nella manifestazione, fondata nel lontano 1965 da Joe Weider, si era capito subito dal prejudjing del venerdì che la rosa dei 24 migliori bodybuilders del pianeta (più di metà proveniente dagli Stati Uniti) non era tanto diversa dall’anno precedente, e nonostante l’assenza di Kai Greene e di Dennis Wolf, Phil Heath, Dexter Jackson e Shawn Rhoden erano tra i soliti favoriti, ed i risultati finali non hanno smentito le attese degli appassionati, tranne qualche piccola sorpresa.

Il vincitore di quest’anno Phil Heath, che si è aggiudicato il Sandow per la sesta volta di seguito nella sua strepitosa carriera, si è presentato in forma smagliante, forse con qualche kg in più dell’anno precedente, anche se probabilmente meno definito del terzo (Dexter Jackson) e del secondo classificato (Shawn Rhoden), e sicuramente meno imponente del quarto classificato Big Ramy, ciò nonostante è bastato per aggiudicarsi la competizione del miglior bodybuilder del pianeta nel 2016.

primi-tre-mister-olympia

Per qualificarsi al Mr Olympia, oltre alle modalità previste, si può concedere in via del tutto eccezionale ad atleti esterni (non ufficialmente qualificati) una particolare wild card, è stato il caso quest’anno del discusso Kevin Levrone, veterano cinquantenne e leggenda del bodybuilding, vincitore di ben 22 titoli IFBB e classificatosi per ben quattro volte al secondo posto al Mr Olympia, tra gli anni ’90 e 2000.

Attesissimo era il suo ritorno sulle scene, dopo un’assenza di 13 anni, le attese sono però state in parte deluse dal risultato, sicuramente al di sotto di quello che i fan speravano, considerando che la leggenda, ormai ultracinquantenne, era in competizione con atleti della metà della sua età, e che il tempo non aveva lasciato scampo nemmeno a lui, la sua enorme massa esibita al Mr Olympia del 2002 e la sua strepitosa definizione al Mr Olympia del 1992, che gli erano valsi il secondo posto, erano solo un ricordo e pur mantenendo la sua straordinaria dote genetica in quanto a simmetria e proporzioni, i suoi tricipiti non erano più quelli imbattibili di un tempo, la posa dorsale non spaventava più gli avversari e le gambe erano chiaramente sottodimensionate.

Il vincitore Phil Heath, che si è portato a casa i 400.000 dollari di premio, è sembrato sin dalle eliminatorie del Mr Olympia di venerdì in una forma perfetta, asciutto, anche più dell’anno precedente e probabilmente con qualche kg in più, gambe nettamente aumentate e migliorate, per tener testa all’enorme massa di Big Ramy, definizione incomparabile a livello dorsale, e braccia (tricipiti soprattutto) imbattibili per chiunque gli si prestasse di fianco.

mister-olympia

Menzione d’onore all’ottimo Shawn Rhoden, meritato secondo con un invidiabile simmetria e definizione, ma forse con una massa non all’altezza del vincitore, soprattutto nelle pose dorsali e nelle gambe.

L’eterno Dexter Jackson, terzo classificato e 46 primavere, e già vincitore nel 2008, compie l’ennesimo miracolo, (o conferma) vista l’età e la concorrenza, dopo il sorprendente secondo posto dell’anno scorso, riconfermandosi al vertice dell’elite del bodybuilding mondiale, la “Lama” senza lasciar nulla al caso ha presentato la sua classica definizione perfetta, seguita da proporzioni e simmetria ineguagliabili, pur non pareggiando in termini di massa assoluta altri concorrenti, come Big Ramy o lo stesso Heath, di 10-15 kg più pesanti di lui.

Quarto e discussissimo posto per Mamdouh Elssbiay (Big Ramy), sicuramente il più grosso in gara, gambe più massicce, sia come ampiezza che come spessore (e definizione), in termini di tronco deve però ancora colmare quella differenza di definizione che lo separa da Heath, così da poter aspirare al gradino più alto del Mr Olympia, ma un quarto posto è forse sembrato (a buona parte del pubblico) non rispecchiare il vero valore dell’atleta egiziano, che avrebbe potuto meritare uno o due posizioni in più.

mr-olympia

Questa la classifica delle prime 10 posizioni del Mister Olympia 2016:

  1. Phil Heath
  2. Shawn Rhoden
  3. Dexter Jackson
  4. Mamdouh Elssbiay (Big Ramy)
  5. William Bonac
  6. Roelly Winklaar
  7. Cedric McMillan
  8. Dallas McCarver
  9. Josh Lenartovicz
  10. Justin Compton

Commenti

commenti

4 COMMENTS

LEAVE A REPLY

CAPTCHA *