Palio del daino mondaino

0
280

Cos’è il palio del Daino

Il palio del Daino è una manifestazione culturale appartenente al genere delle rievocazioni storiche, venendo anche riconosciuta dal Consorzio Europeo delle ricostruzioni storiche per la precisione e la cura dei dettagli con cui viene organizzato ogni aspetto dell’evento. Ma non solo, è anche apprezzata la fedeltà storica della ricostruzione dei luoghi sotto ogni aspetto, gli usi e costumi dell’epoca medievale, il cibo, il vestiario e le armi che venivano solitamente usate in quel periodo. Il riconoscimento dato dall’associazione precedentemente citata è guadagnato grazie alla straordinaria capacità dell’evento di riportare i visitatori indietro nel tempo (se così si può dire), in modo da fargli conoscere la vita che si faceva nel basso medioevo.

Posizione ideale nell’hotel 2 stelle a Cattolica

In che periodo storico è ambientato il palio del Daino

Per quanto concerne invece il periodo storico rievocato mediante questo evento si può dire che esso sia compreso tra il basso medioevo e il periodo rinascimentale. In quel periodo il territorio situato tra la Romagna e la regione delle Marche era un luogo conosciuto per le aspre contese territoriali da parte delle molte famiglie aristocratiche della zona. Le principali famiglie che si contendevano il dominio della terra in questione erano i Malatesta e i Montefeltro; nonostante questa rivalità però nel 1459, secondo i documenti storici dell’epoca, tra i capi delle due famiglie, ossia Sigismondo Pandolfo Malatesta e Federico da Montefeltro, venne creato una sorta di accordo di pace, in modo tale da porre fine alle continue lotte per il bene della popolazione. Il suddetto patto venne firmato nelle vicinanze del Mondaino, una roccaforte avente un alto valore strategico militare, situata su un colle racchiuso da alcune valli che permettevano di controllare il territorio dei fiumi Conca e Foglia. La popolazione fu ben felice di questo accordo tra le due parti, tanto da festeggiare l’evento con giochi, banchetti. Tali festeggiamenti vengono rivissuti ancora oggi, nonostante siano passati più di 5 secoli.

Cosa è possibile trovare durante il palio del Daino

Durante il palio del Daino, che solitamente viene celebrato nel mese di agosto, si portano avanti dei giochi che vedono come protagoniste le 4 principali contrade della zona, ossia quella di Borgo, di Castello, di Contado e Montebello. Le sfide naturalmente sono delle vere e proprie ricostruzioni dei giochi medievali dell’epoca, come le sfide a tenzoni. Inoltre in giro per il borgo è anche possibile notare una notevole quantità di artigiani intenti a lavorare i materiali più diversi con le tecniche di quasi 5 secoli fa. Non a caso in quei giorni è possibile ritrovare testimonianze e tracce dei mestieri più antichi della Romagna, come il soldato (è possibile visitare numerosi accampamenti reperibili all’interno del borgo stesso), gli armaioli, pittori, amanuensi e così via. Per quanto riguarda invece l’aspetto culinario del palio del Daino si può dire che il borgo sia pieno di taverne dall’ambientazione scenica davvero favolosa e di grande bellezza.

Commenti

commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here