Ruby ter, si riparte da Berlusconi. I pm: “Pagò le Olgettine per mentire, va processato”

Stavolta l’imputato è unico. Ed è Silvio Berlusconi. La convinzione dei magistrati però è sempre la stessa: andare avanti e processare l’ex premier. Il procuratore aggiunto di Milano Pietro Forno e i pm Tiziana Siciliano e Luca Gaglio hanno ribadito oggi, davanti al gup Carlo Ottone De Marchi, la richiesta di rinvio a giudizio di Silvio Berlusconi accusato di corruzione in atti giudiziari nel procedimento cosiddetto ‘Ruby ter’.

Leggi anche: [wp-rss-aggregator feeds="gossip-largomento-quotidiano"]

RUBY TER: TUTTE LE TAPPE DELLA VICENDA

Oggi l’udienza preliminare a carico dell’ex premier è ripartita ‘da zero’ dopo che il gup Laura Marchiondelli, circa due mesi fa, ha stralciato la sua posizione per motivi di salute e ha rinviato a giudizio la giovane marocchina e altri 22 imputati.

Già lo scorso 29 aprile, infatti, i pm avevano chiesto davanti al gup Marchiondelli di mandare a processo l’ex Cavaliere e gli altri imputati, ma poi lo scorso 3 ottobre la posizione di Berlusconi era stata stralciata per motivi di salute. All’ex Cavaliere viene contestato il reato di corruzione giudiziaria per aver pagato, dicono le accuse, circa 10 milioni di euro ad alcune ospiti delle “serate eleganti”, per dire il falso al processo Ruby, in cui Berlusconi era stato assolto. Secondo la Procura, gli imputati avrebbero mentito o tenuto una posizione reticente nel corso del primo processo sul caso Ruby ma anche in un procedimento parallelo per Emilio Fede, Lele Mora e Nicole Minetti. In più, sempre secondo la procura di Milano, molti degli indagati sarebbero stati ricompensati con denaro e regali per il ‘silenzio’.La decisione del gup De Marchi sulla richiesta di mandare a processo Berlusconi arriverà in una delle prossime udienze ancora da fissare. All’udienza di oggi, infatti, non era presente l’avvocato Franco Coppi, impegnato in altro processo a Roma, ma soltanto il suo collega Federico Cecconi. Il procedimento sarà dunque rinviato per consentire all’avvocato dell’ex premier di prendere la parola in aula prima della decisione del giudice.

Ruby ter, si riparte da Berlusconi. I pm: “Pagò le Olgettine per mentire, va processato”插图 Il prossimo 11 gennaio comincerà invece il dibattimento, oltre che per Ruby ‘Rubacuori’, anche per l a senatrice Maria Rosaria Rossi, il giornalista Carlo Rossella (gli ultimi due accusati per falsa testimonianza), l’ex avvocato della ragazza Luca Giuliante, Luca Risso, ex compagno della marocchina, per Giorgio Puricelli, ex massaggiatore del Milan ed ex consigliere regionale del Pdl, e per le Olgettine Iris Berardi, Barbara Guerra, Barbara Faggioli, le gemelle De Vivo, Marysthell Polanco, Alessandra Sorcinelli, Lisa Barizonte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *