Scappa al controllo della polizia 40enne muore dopo la sparatoria

Uno straniero è morto dopo un inseguimento a piedi e una sparatoria a Peschiera Borromeo. La vittima, pare un 40enne di cui ancora non si conosce l’identità, stava cercando di rubare un’auto in sosta, ma è stato visto dalla polizia ed ha cercato di scappare: quindi ha sparato contro polizia e carabinieri che lo inseguivano.

Leggi anche: [wp-rss-aggregator feeds="gossip-largomento-quotidiano"]

Nella fuga però è caduto e un colpo è partito dalla sua pistola: un colpo fatale che lo ha centrato in pieno volto.

La tragica sparatoria è accaduta sabato mattina, verso le 6, a Peschiera Borromeo. Lo straniero è stato notato in zona Idroscalo, mentre stava per cercare di forzare la portiera di un’auto per rubarla.

Una pattuglia della polizia, in servizio di controllo antidroga e antialcool, lo ha notato e gli ha intimato di fermarsi. Il 40enne, per tutta risposta, è scappato a piedi lungo la vecchia Paullese in direzione di Peschiera Borromeo.

Dopo un lungo inseguimento, a cui ai poliziotti si erano aggiunti anche i carabinieri, arrivato all’altezza del bar Pit Stop della frazione di Mezzate, l’uomo ha iniziato a sparare: almeno tre o quattro colpi contro gli inseguitori. Nella concitazione della fuga – secondo la versione fornita al momento dalle forze dell’ordine – l’immigrato è inciampato e nella caduta è partito un colpo di pistola che lo ha centrato sotto il mento uccidendolo all’istante.

Quando i soccorsi sono arrivati infatti per il 40enne non c’era più nulla da fare. Ora sulla tragedia è stata aperta un’inchiesta per chiarire la dinamica dell’accaduto, mentre l’intera zona è stata isolata per i rilievi di legge.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *