A 15 anni prende a testate il professore a scuola e gli rompe il naso

1
502
Booking.com

Uno studente minorenne ha aggredito un professore dopo che questi lo aveva fatto uscire fuori dalla classe perché aveva iniziato a provocare l’insegnante e a disturbare la lezione.

L’episodio è avvenuto venerdì mattina. Il professore si sarebbe avvicinato al 15enne per comunicargli che avrebbe dovuto frequentare un corso. Il giovane si è innervosito, ha iniziato a provocare lo stesso professore e quindi è stato fatto uscire dall’aula.

A quel punto, il 15enne ha minacciato il docente e poi gli ha sferrato una testata, rompendogli il naso.

Sul posto sono arrivati gli operatori del 118, che hanno trasportato l’insegnante al pronto soccorso dell’Ospedale Maggiore di Parma, dove i medici hanno stabilito 15 giorni di prognosi per lui.

“Lo studente è penalmente perseguibile”

Sul caso è intervenuta anche la Gilda degli insegnanti di Parma e Piacenza, definendo “gravissimo” l’episodio avvenuto nell’istituto scolastico di Parma. Lo studente ha superato i 14 anni quindi è penalmente perseguibile. Pertanto, la Gilda chiede che vengano prese azioni nei suoi confronti.

“La scuola non può essere un porto franco dove non si applicano le leggi, in questo caso il Codice Penale ed il Codice Civile – dice in una nota il coordinatore della Gilda Salvatore Pizzo – quando a sbagliare sono i docenti, giustamente, l’Amministrazione consigliata dall’Avvocatura dello Stato si sforza di essere puntuale ed inflessibile, quando si tratta di altri soggetti che aggrediscono ed offendono docenti o altro personale scolastico riscontriamo una scarsa reattività  – conclude Pizzo – pretendiamo di sapere pubblicamente quali azioni hanno compiuto l’Ufficio Scolastico Regionale dell’Emilia Romagna e l’Avvocatura dello Stato di Bologna, se non ci fossero riscontri il problema oltre ad essere giudiziario è anche politico, è ora di dire basta al buonismo”.

Commenti

commenti

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.