Alcuni Stati hanno imposto restrizioni all’Italia

0
71

Per l’emergenza coronavirus 

In conseguenza allo scoppio del coronavirus in Italia, alcuni Stati, confinanti e non col nostro Paese, hanno preso delle misure restrittive. C’è chi vieta del tutto agli italiani di fare ingresso nel Paese, c’è chi sconsiglia le vacanze in Italia, c’è chi impone la quarantena per chi arriva da alcune zone del nostro Paese. 

Ecco le restrizioni 

Francia, Grecia, Irlanda e Croazia si son limitate a sconsigliare i viaggi in Italia, “Coloro che hanno effettivamente programmato di recarsi nelle aree più colpite e che possono rimandare il viaggio sono ovviamente invitati a farlo” spiega il sottosegretario francese ai trasporti Jean Baptiste Djebbari. 

loading...

Giordania, Mauritius, Kuwait e Seychelles hanno vietato tout court l’ingresso agli italiani, o a chi è stato in Italia nelle ultime due settimane. Brasile, Croazia e Lituania, invece, hanno deciso di effettuare controlli sanitari su chi proviene dall’Italia e su italiani: la Lituania fa controlli solo chi arriva dalle regioni dove ci sono più contagi. In Croazia gli italiani che hanno la febbre all’ingresso sono tenuti isolati per 14 giorni, e gli altri devono sottoporsi a controlli sanitari ogni 2 settimane. Bulgaria, Montenegro, Lettonia e Argentina fanno un controllo con questionario a chi arriva dall’Italia. 

Egitto, Ucraina, Moldavia e Sudafrica controllano la temperatura agli italiani in arrivo, la Romania dispone la quarantena per chi arriva dalle zone rosse di Lombardia e Veneto. Israele sottopone a controlli sanitari gli italiani con sintomi da coronavirus, l’UK impone isolamento di 14 giorni per chi arriva dal Nord Italia con sintomi, e la Samoa chiede una certificazione medica per chi arriva dall’Italia. 

Commenti

commenti

loading...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.