Allenamento contro la depressione

0
196
allenamento contro la depressione
Booking.com

L’allenamento da frutti di inestimabile valore, se protratto nel tempo e abbinato ad regimi alimentari bilanciati. Ciò che in pochi sanno, tuttavia, è che benessere fisico e salute mentale vanno di pari passo. Numerosi studi supportano l’ipotesi che un’attività fisica aerobica possa portare ad un benessere cerebrale, combattendo la depressione. Oggi andremo ad esplorare uno di questi studi che ha confrontato l’effetto di protocolli allenanti con farmaci antidepressivi.

Attività aerobica e depressione

In uno studio del 2007 di Blumenthal e colleghi, vengono posti a confronto quattro gruppi di persone a cui sia stato diagnosticato il disturbo depressivo maggiore. Non si parla, quindi, di depressi del lunedì mattina, ma di persone con una reale diagnosi di disturbo. Due gruppi su quattro si sottopongono ad esercizio fisico, uno a terapia farmacologica (antidepressivi), effetto placebo (pillole di zucchero). I risultati?

allenamento contro la depressione

Alla fine del periodo di studio, non sono state trovate differenze nei trattamenti. Quindi, secondo gli autori, non ci sarebbe differenza tra terapia farmacologica e attività fisica ben pensata nel tempo. Con che frequenza sono stati allenati i partecipanti allo studio? A sedute di allenamento aerobico di circa 30/40 minuti al giorno, tre volte a settimana. L’effetto mostrato? Prevenzione e miglioramento dei sintomi depressivi.

Attività aerobica e cervello

In conclusione potremmo dire che l’esercizio fisico giova sia al corpo che al cervello, e che in alcuni casi può essere anche paragonato all’effetto di farmaci. Un solo studio basta per gridare al miracolo? No, tuttavia rappresenta un ottimo spunto per ricerche future. Inoltre, una prevenzione attiva di simili patologie potrebbe ridurre gli ingenti costi che gravano sul pubblico. In questo caso più che mai, prevenire è meglio che curare.

Se hai trovato questi contenuti interessanti, e come me sei un appassionata/o di allenamento, ti consiglio di leggere il mio ultimo articolo sull’alimento più grasso del mondo.

 

Commenti

commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.