Attentati Parigi, una strage senza appelli

 

Attentati Parigi, una strage senza appelli

 

Siamo nella terza guerra mondiale? Secondo il Papa siamo in un conflitto diverso dai precedenti già da molto tempo e la situazione sembra peggiorare giorno dopo giorno, vittime dopo vittime, massacri dopo massacri.

Gli attentati di Parigi e soprattutto il massacro al teatro del Bataclan dove giovani di ogni età volevano godersi un qualsiasi venerdì sera sono sotto gli occhi di tutti e il mondo intero, comprese le grandi potenze, si comincia ad interrogare sul perché di tanto odio da parte di quell’ISIS che sta trasformando l’Islam in una odiata religione verso tutti i cattolici del mondo: non sei con noi? Bene sei morto! Questo il concetto di una banda assurda di terroristi che sta terrorizzando l’intero pianeta.

 

Parigi e quel maledetto venerdì 13 novembre: dallo stadio di Saint Denis al Bataclan, oltre 130 vittime innocenti

 

Era un venerdì sera tranquillo quello del 13 novembre eppure Parigi qualcosa di strano lo respirava.
Durante i primi minuti dell’amichevole tra due potenze europee quali sono Francia e Germania dei tremendi botti si sono uditi e hanno fatto quasi scoppiare il panico tra la gente sugli spalti nonostante le due nazionali continuassero a giocare normalmente la partita. Il presidente Hollande, fatto subito evacuare, ha subito capito cosa stava succedendo e infatti da lì a poco l’inferno invase la città dell’amore. Un commando specializzato dell’ISIS gestito da circa otto uomini si è suddiviso nella capitale francese sparando tra la gente a caso, a ragazzi o famiglie in bar e ristoranti fino al kamikaze che si è fatto esplodere fuori dallo stadio, ma aveva il biglietto ed è stato fermato solo per un caso all’entrata.

Poi l’inferno del teatro Bataclan dove i terroristi hanno sparato su giovani ragazzi in festa ad un normale concerto facendo arrivare le vittime ad oltre 130, fino all’arrivo delle forze dell’ordine che hanno ucciso i terroristi e fermato il massacro organizzato. La Francia continua a tremare anche nei giorni successivi ma insieme a lei anche il mondo intero visto che l’ISIS ha messo nel mirino non solo Londra e Washington ma anche Roma con il Giubileo alle porte.

 

Milano
poche nuvole
28.1 ° C
29.8 °
23.9 °
60 %
2.7kmh
20 %
Sab
27 °
Dom
30 °
Lun
28 °
Mar
27 °
Mer
29 °

Potrebbe interessarti: