Autonomie, è scontro nel Governo

0
203
Italian Deputy Premier and Labour and Industry Minister Luigi Di Maio with Italian Deputy Premier and Interior Minister, Matteo Salvini (R), attend a press conference after a Government summit at Chigi Palace in Rome, Italy, 03 October 2018. ANSA/ANGELO CARCONI
Booking.com

Scontro sulle autonomie

Scontro a livello Governativo nella decisione sulle autonomie: forte tensione fra Lega ed M5S dopo il vertice a Palazzo Chigi di ieri, nel corso del quale si doveva parlare di autonomie regionali (annunciate da Matteo Salvini). Le autonomie saranno al centro di una riunione che si terrà mercoledì prossimo. 

Una “riunione andata a vuoto”, secondo i leghisti. Questo perché, lamenta la Lega, i cinque stelle “chiedono un incontro mercoledì prossimo” e “bloccano qualsiasi iniziativa”. Le autonomie sono un pilastro degli accordi di governo, per questo ora la Lega si aspetta che il M5S non si tiri indietro. 

Il commento di Di Maio

“Vedo e leggo, invece, un po’ di caos ingiustificato sull’Autonomia. La chiedono i cittadini di Lombardia, Veneto ed Emilia-Romagna ed è giusto che si faccia. Sarà un’autonomia equilibrata, fatta bene, che gioverà veramente a Regioni e Comuni. Il MoVimento lavora così, per tutto il Paese. Non penso che qualcuno voglia tornare ai tempi della secessione della Padania e non ho motivo di dubitare che sapremo trovare insieme la migliore soluzione” commenta Luigi Di Maio sul social network. 

Di Maio mantiene comunque una posizione possibilista. “Certo, alcune posizioni più estreme mi preoccupano. Non si può pensare di impoverire ancora di più regioni come la Puglia, la Calabria, la Sicilia, ma anche l’Abruzzo, il Lazio, le Marche, il Molise, la Campania e l’Umbria. Di meno ospedali, meno scuole e strade sempre più in dissesto non se ne parla. Ma sono certo che alla fine prevarrà il buonsenso. Faremo una cosa equilibrata, ve lo assicuro!” commenta ancora su Facebook. 

Commenti

commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.