Chernobyl, continua il turismo nero

0
104
Booking.com

E crescono le polemiche

Dopo la serie tv della CBO “Chernobyl”, dedicata proprio alla tragedia causata dall’esplosione del reattore nell’omonima cittadina Ucraina, aumenta sempre di più il c.d. turismo macabro verso la cittadina funestata da questo terribile evento. Decine di influencer si sono recati nella città per scattare foto di dubbio gusto (e soprattutto, pericolose) fra le macerie e le case abbandonate. 

Il pericolo è in agguato 

Se di per sè il turismo macabro fa sorgere alcune tematiche etiche non di poco conto, Chernobyl è comunque una meta molto pericolosa. La cittadina ucraina è ancora radioattiva. 

Fra foto senza veli e scatti kitsch, molti sembrano dimenticare che Chernobyl è una città pericolosa, la radioattività è bassa (più o meno le stesse radiazioni che si assumono durante un viaggio in aereo) ma ci sono anche strutture pericolanti che potrebbero crollare e zone pericolose. 

Le questioni nate dal boom di Chernobyl come città turistica sono state tali che perfino il creatore della famosa serie tv, Craig Mazin, si è sentito in dovere di prendere la parola per assumere le distanze dai comportamenti poco rispettosi. “È meraviglioso che #ChernobylHbo abbia ispirato un’ondata di turismo nella Zona di esclusione. Ma sì, ho visto le foto che circolano. Se la visitate, per favore ricordate che c’è stata una terribile tragedia. Comportatevi con rispetto per tutti coloro che hanno sofferto e che si sono sacrificati”. 

Commenti

commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.