Chi è Angela Celentano, la bambina scomparsa nel 1996 sul Monte Faito? Ritrovata, Venezuela, storia, news

La madre avrebbe riconosciuto sua figlia in una modella venezuelana, ma per avere la certezza che sia Angela Celentano è necessario attendere l’esito del test del DNA, che arriverà nei prossimi giorni.

Leggi anche: [wp-rss-aggregator feeds="gossip-largomento-quotidiano"]

Una speranza per i Celentano

La somiglianza tra la ragazza di 31 anni di origini sudamericane e la bambina di 3 anni scomparsa durante un’escursione con la famiglia sul Monte Faito a Vico Equense (Napoli) il 10 agosto del 1996 è molto forte, al punto che i genitori hanno richiesto il confronto del profilo genetico. Quando la madre di Angela ha visto il ritratto della donna, figlia di un famoso personaggio nel suo Paese e impegnata nel mondo della moda, ha affermato che questa è sua figlia. Una delle figlie dei Celentano ha aggiunto: “Mamma, questa sembro io“.

Per circa 27 anni si è vissuto nel dolore, con continue ricerche, misteri e speranze vane. Ad agosto dell’anno 1996, sul Monte Faito, a Vico Equense in provincia di Napoli, Angela Celentano, all’età di 3 anni, scomparve. Si ripercorrono ora le tappe di questa vicenda che potrebbe essere giunta a una svolta grazie al test del DNA su una giovane donna venezuelana che i genitori credono essere la loro Angela.

La storia di Angela Celentano

La mattina del 10 agosto 1996, Angela Celentano, una bambina di 3 anni, partecipa alla gita annuale al Monte Faito insieme ai suoi genitori (una casalinga ed un operaio) e ad altre 40 persone della Comunità Evangelica di Vico Equense, come avviene ogni estate. Dopo poco dopo l’1 del pomeriggio, il padre di Angela, Catello Celentano, si accorge che la figlia non è più con loro mentre giocano. Questo è l’inizio della vicenda, riportata in modo sintetico dal sito della trasmissione Rai 3 “Chi l’ha visto?“, che mercoledì 15 febbraio racconterà della nuova pista, con la mamma di Angela e il presidente dell’associazione Penelope, Nicodemo Gentile, presenti in studio con Federica Sciarelli.

Secondo il racconto dei testimoni, Angela è scomparsa dopo essersi allontanata con un amico di 11 anni per depositare un pallone in auto. A metà strada, l’amico l’avrebbe convinta a “tornare indietro dalla mamma”, ma da quel momento non si sono più avute notizie di Angela. Immediatamente iniziarono le ricerche da parte dei parenti e degli amici.

Inizialmente, si pensava che Renato fosse l’ultimo ad aver visto Angela. Tuttavia, durante le indagini, i carabinieri scoprirono che un altro bambino di nome Luca, di 12 anni, aveva detto a Renato di riportare Angela alla madre e si era offerto di farlo lui stesso. Renato lo avrebbe ascoltato e sarebbe sceso con Angela verso il parcheggio. I bambini sono stati interrogati e messi a confronto, ma le loro versioni dei fatti rimasero sempre contrastanti.

Avvistamenti

Dopo la scomparsa di Angela Celentano, le ricerche si sono focalizzate accanto al Monte Faito. Alcuni giorni dopo la sua scomparsa, la famiglia riceve una telefonata dove si sente una bambina piangere e un uomo parlare, ma non è chiaro se sia la voce del padre di Angela. Nel corso degli anni, ci sono state molte segnalazioni e avvistamenti di Angela, ma nulla è mai stato utile per ritrovarla. Sono state fatte molte ricostruzioni al computer del suo volto, ma con il passare degli anni diventa sempre più difficile riconoscerla. Nel 2016, Angela è stata segnalata su un bus a Roma e nel 2001 è stato effettuato un test del DNA su una bimba Rom che è stata segnalata come possibile Angela, ma entrambe le piste si sono rivelate sbagliate.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *