Chi è Bernard Arnault, CEO di Louis Vuitton? Età, patrimonio, sposato, carriera

L’imprenditore francese che guida il gruppo LVMH, secondo Bloomberg, ha superato Elon Musk nella classifica delle persone più ricche del mondo.

Leggi anche: [wp-rss-aggregator feeds="gossip-largomento-quotidiano"]

Secondo il Bloomberg Billionaires Index, una classifica dei miliardari creata dall’agenzia di stampa internazionale Bloomberg, l’imprenditore francese Bernard Arnault è diventato la persona più ricca al mondo martedì. In precedenza, questo primato era detenuto da Elon Musk, proprietario di Twitter e amministratore delegato di Tesla, che nel 2021 aveva superato il fondatore di Amazon Jeff Bezos.

Biografia e Carriera

Arnault, presidente, principale azionista e amministratore delegato di LVMH, multinazionale francese di lusso, ha 73 anni e il suo patrimonio è stimato in 170 miliardi di euro. È la prima volta, dal lancio della classifica di Bloomberg, che un miliardario europeo raggiunge il primo posto come persona più ricca del mondo.

Bernard Arnault è originario di Roubaix, una piccola città al confine tra Francia e Belgio. Dopo aver completato gli studi, ha lavorato nell’impresa di famiglia, la Ferret Savinel, che si occupava di edilizia e lavori pubblici, portandola al successo come impresa immobiliare nei dieci anni successivi. Negli anni ’80, ha espanso gli affari dell’azienda negli Stati Uniti.

Dopo il suo ritorno in Francia, Arnault aveva accumulato una piccola fortuna. Ha così acquisito il gruppo tessile Boussac Saint-Freres, proprietario del prestigioso marchio Christian Dior e dei grandi magazzini parigini Le Bon Marché, che era in bancarotta. Arnault non solo ha salvato l’azienda, ma ha anche fondato il gruppo LVMH con i profitti derivati dall’acquisizione, che oggi è uno dei più grandi del mondo insieme a Kering, Richemont ed Estée Lauder.

Il successo familiare di Bernard Arnault

La famiglia Arnault detiene attualmente circa il 47% delle azioni di LVMH, che possiede più di 70 tra i marchi e le aziende di lusso più famosi al mondo, tra cui Bulgari, Fendi, Céline, Marc Jacobs, Kenzo, Givenchy,  Louis Vuitton, Loro Piana, Tiffany & Co., Sephora, Le Bon Marché e molti altri. La maggior parte della fortuna dell’imprenditore deriva dagli investimenti azionari di Christian Dior, di cui possiede il 97,5%, e che a sua volta controlla circa il 41% del gruppo LVMH. Il restante 6% delle azioni è posseduto da altri membri della famiglia.

Cos’è LVMH

LVMH è una fusione tra l’azienda di accessori Louis Vuitton e l’azienda di vini e alcolici di lusso Moët Hennessy, nata nel 1987 e guidata da Bernard Arnault. In seguito, Arnault ha portato avanti una strategia aggressiva di acquisizione di importanti marchi del settore dei beni di lusso, che hanno portato il gruppo a diventare uno dei più grandi al mondo.

Arnault ha anche capito la crescente importanza del mercato cinese e ha aperto il primo negozio di Louis Vuitton a Pechino nel 1992. Ha fatto scelte strategiche importanti come assumere Marc Jacobs come direttore creativo di Louis Vuitton e chiedere a John Galliano di modernizzare Givenchy e poi Christian Dior. Tuttavia, il suo tentativo di acquisire Gucci è fallito nel 2001 e l’azienda è stata acquisita dal miliardario francese François Pinault.

Un imprenditore di successo

Bernard Arnault è il fondatore e azionista di maggioranza del gruppo LVMH, che è proprietario di numerosi marchi di lusso tra cui Louis Vuitton, Fendi, Givenchy e molti altri. Arnault ha creato LVMH nel 1987 attraverso la fusione di Louis Vuitton e Moët Hennessy, e negli anni successivi ha acquisito altri importanti marchi del settore. È noto per aver capito l’importanza del mercato cinese e per le sue scelte strategiche come l’assunzione di Marc Jacobs come direttore creativo di Louis Vuitton e Christian Dior con il grande John Galliano.

Arnault è una persona riservata, appassionata di arte e di tennis, e ha avuto cinque figli, tutti impegnati nel gruppo LVMH. Ha anche voluto l’apertura della Fondazione Louis Vuitton a Parigi nel 2014. Nel 2021, LVMH ha registrato un fatturato di 64 miliardi di euro dopo un periodo difficile a causa della pandemia e della crisi economica. La recente acquisizione di Twitter da parte di Elon Musk ha fatto aumentare il patrimonio netto di Arnault, che detiene anche liquidità e altri beni stimati a circa 9,4 miliardi di euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *