Chi è Carlo Cottarelli? Moglie, figli, impegno politico

Chi è Carlo Cottarelli? E’ un economista ed editorialista italiano salito, in questi giorni, agli onori della cronaca per aver deciso di candidarsi con il Pd e Più Europa alle politiche in programma il prossimo 25 settembre. E l’editorialista sarà candidato al Nord sia nell’uninominale sia nel proporzionale.

Leggi anche: [wp-rss-aggregator feeds="gossip-largomento-quotidiano"]

Carlo Cottarelli sembra si stesse preparando ad affrontare questo impegno, perché nell’ultimo anno ha lavorato a un programma politico con i partiti di area liberal democratica.

La biografia di Cottarelli

Carlo Cottarelli è nato a Cremona il 18 agosto del 1954. Si è laureato in Scienze Economiche Bancarie a Siena e, a seguire, ha conseguito un master a Londra nella School of Economics.

Nel 1981 ha iniziato a lavorare nel Servizio Studi della Banca d’Italia e nel 1988 è diventato direttore degli Affari Fiscali del Fondo Monetario Internazionale. Nel FMI ha lavorato per 25 anni andando a ricoprire vari incarichi. E’ stato, poi, chiamato da Enrico Letta nel 2013 a ricoprire l’incarico di Commissario straordinario della Revisione della Spesa Pubblica. Nel 2014 è diventato Direttore esecutivo nel Board del Fondo Monetario internazionale su disposizione dell’allora Premier Matteo Renzi. Dal 2017 ha ricevuto l’incarico di Direttore dell’Osservatorio sui Conti pubblici italiani all’Università Cattolica di Milano.

Ma Carlo Cottarelli è anche docente di Fiscal Macroeconomics presso l’Università Bocconi di Milano ed è inoltre editorialista di Repubblica e de La Stampa.

La vita privata

Carlo Cottarelli è sposato con Miria Pigato, anche lei una economista. I due si sono sposati quando erano molto giovani e hanno avuto due figli, Nicolò ed Elisa. Hanno vissuto per 25 anni a Washinton negli Usa. Ed è negli Stati Uniti che Nicolò si è laureato, precisamente all’Università di Princeton; mentre Elisa sta studiando nell’Università di Ucla in California.

L’impegno politico

La decisione di questi giorni di partecipare alla prossima tornata elettorale non sembra sia poi una sorpresa per Carlo Cottarelli che non solo sembra essersi preparato per questo appuntamento studiando un programma politico da presentare insieme ai partiti di area liberal democratica, ma ha espresso in più circostanze, a chiare lettere, la necessità di prestare il suo impegno per superare questo momento delicato per l’Italia. Un impegno che deve essere rivolto al raggiungimento del benessere del Paese.

Solo qualche giorno fa Cottarelli ha spiegato le sue ragioni in una intervista. Ha chiarito come mai ha preso la decisione di candidarsi. Lo ha fatto in videoconferenza dagli Stati Uniti, in collegamento con Enrico Letta, Emma Bonino e Benedetto Della Vedova.

Sono molto onorato di aver accettato la candidatura comune che mi hanno proposto Pd e +Europa – ha dichiarato Cottarelli -. L’ho fatto perché le prossime elezioni sono le più importanti dei prossimi anni. Si confrontano due visioni, una progressista e una conservatrice. Per me essere progressista vuol dire essere solidale con chi ha di meno, avere una tassazione progressiva e non la flat tax, e tutelare l’ambiente. Ci accomuna una visione progressista del mondo, il nostro avversario è la destra”. E Letta che ha accolto con entusiasmo questa candidatura ha annunciato che entro Ferragosto verranno definite le liste e a seguire verrà svolta una campagna elettorale su tutto il territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *