Come coltivare i peperoni in vaso? Tutti i segreti

Sono sempre in aumento le persone che decidono di iniziare a coltivare frutta e verdura sui propri balconi o sui terrazzi delle proprie abitazioni. Motivo per cui in molti si chiedono come coltivare i peperoni in vaso e come farlo avendo un buon risultato.

In questo articolo troverai le indicazioni necessarie per poter iniziar a coltivare, da subito, ogni tipologia di peperoni in quelli che sono gli spazi esterni della tua abitazione e avere, finalmente, a disposizione questo ortaggio comodamente a casa tua.

Come coltivare i peperoni in vaso

La posizione

La posizione è un fattore determinante per quello che riguarda la coltivazione dei peperoni in vaso. Infatti i peperoni hanno bisogno di molto sole per potersi sviluppare, motivo per cui è necessario scegliere i punti più illuminati del proprio balcone o del proprio terrazzo.

Per quanto riguarda l’esposizione è preferibile, per quanto riguarda i nostri spazi esterni, che siano rivolti verso est o ovest. I balconi esposti a nord, infatti, non ricevono la necessaria illuminazione sufficiente, mentre quelli che sono rivolti a sud ne ricevono fin troppa e quindi c’è da prevedere una copertura con reti ombreggianti o cannicciati di protezione.

La scelta del vaso

La tipologia di vaso varia dal tipo di peperone che andremo a coltivare sul nostro balcone. Infatti, il peperone dolce richiede un vaso più grande (circa 30 cm di diametro), mentre quelli piccanti necessitano di contenitori anche più piccoli (20-25 cm).

Possono essere utilizzate, oltre ai classici vasi, anche cassette di legno anche riciclate, cassoni ricavati da pallet o tavole di legno. Ovviamente possono essere utilizzate anche tutte quelle soluzioni che danno spazio alla fantasia come fioriere in cemento, copertoni usati e altre.

L’unica cosa di cui tenere conto è quella di garantire il giusto spazio alla pianta di peperoni in modo che le sue radici si possano sviluppare tranquillamente. In linea di massima, è sempre meglio scartare quei vasi troppo bassi che non superano i 20-25 cm di altezza.

Per quello che riguarda i materiali sono consigliati quelli in terracotta che garantiscono minore possibilità che ci siano ristagni idrici, mentre quelli di plastica non permettono la giusta irrigazione. In ogni caso non esistono regole fisse per il materiale dei contenitori, molto dipende dalle condizioni che abbiamo nel nostro caso specifico.

Il terreno

Il terriccio universale, per la coltivazione di peperoni in vaso, non è purtroppo sufficiente, ma è necessario mischiare il terriccio a del terreno di campagna che contiene, al suo interno, le sostanze minerarie che contribuiscono al nutrimento delle piante. Indispensabile anche l’aggiunta di compost maturo e manciate di stallatico pellettato.

La semina

Il consiglio è quello di iniziare con delle piantine già pronte che sono, generalmente, alte intorno ai 10-15 cm e che sono da trapiantare nel periodo tra aprile e maggio. 

L’irrigazione

Se la coltivazione in balcone è grande, bisogna valutare di allestire un impianto di irrigazione a goccia con timer, in modo da poterci assentare da casa senza rischiare di far morire tutte le piante.

Se irrighiamo con gli annaffiatoi conviene tenerli sempre pieni, in modo da far intiepidire l’acqua prima di irrigare, precauzione importante per le radici delle piante, che non amano venire in contatto con acqua fredda.

Milano
cielo sereno
7.5 ° C
9.4 °
4 °
87 %
1kmh
0 %
Lun
12 °
Mar
12 °
Mer
14 °
Gio
13 °
Ven
10 °

Potrebbe interessarti: