Come coltivare il basilico in vaso? Tutti i segreti

Il basilico è tra le piante aromatiche più utilizzate e apprezzate della cucina italiana, tanto che sempre più persone iniziano a coltivarlo e a crescere una piantina di basilico sul proprio balcone o terrazzo. In questo articolo troverai tutti i consigli utili su come coltivare il basilico comodamente a casa tua per preparare tanti piatti tipici della nostra tradizione culinaria.

Come coltivare il basilico in vaso

La coltivazione del basilico e la sua manutenzione non richiedono la conoscenza di tecniche particolari, ma basta attenersi semplicemente a poche regole. Se ti stai chiedendo come coltivare il basilico in casa eccoti alcune dritte che ti garantiscono un ottimo risultato.

La prima cosa di cui tener conto è il clima, ovvero le condizioni climatiche a cui esporrai la tua pianta di basilico. Il basilico preferisce le temperature miti e che non scendano sotto i 10°C. La scelta del terreno deve andare verso un terreno ricco di sostanze nutritive, in modo da poter garantire anche un buon drenaggio.

Le innaffiature, inoltre, devono essere sempre frequenti e abbondanti preferendo gli orari della mattina presto o serali. Una piantina di basilico dura all’incirca un annetto, infatti inizia a germogliare a primavera per appassire verso i mesi autunnali, partendo da settembre e finendo a febbraio.

La semina

Il periodo che riguarda la semina può variare molto dal luogo che abbiamo scelto per la nostra coltivazione: vaso, terreno o situazioni al chiuso o all’aperto. Il basilico che decidiamo di coltivare in vaso può essere seminato a marzo (se siamo al chiuso) o a maggio (se all’aperto).

Per ottenere un risultato soddisfacente sarà necessario che il nostro basilico sia esposto molto tempo al sole (circa 6-8 ore al giorno) e che venga riparato quando le temperature si abbassano nelle ore notturne.

Molto importante è la scelta del vaso o di quello che sarà il contenitore che ospiterà le nostre piantine di basilico. Ovviamente la dimensione del vaso deve essere proporzionale a quella che è la grandezza della pianta, tenendo conto che una pianta ben sviluppata può arrivare a toccare un’altezza vicina ai 60 cm.

Il terreno

Per garantire il necessario drenaggio alla nostra pianta di basilico è necessario posizionare un letto di cocci mischiati a ghiaia sul fondo del vaso. Una volta preparato il terriccio e inumidito con dell’acqua, andremo a distribuire uniformemente i nostri semi per poi ricoprirli con dell’altro terriccio.

La distanza che deve intercorrere tra i vari semi deve essere almeno di 8 cm. I primi germogli inizieranno a spuntare dopo qualche settimana: il periodo ideale per effettuare la semina è quella primaverile, meglio se avanzata in modo che le temperature siano già stabili per garantire il clima mite di cui il basilico ha bisogno per svilupparsi. Le temperature ideali di crescita sono tra i 20°C e i 25 °C, facendo attenzione a non scendere al di sotto dei 10°C.

Come detto, il basilico ha bisogno di essere esposto alla luce del sole per almeno 6-8 ore al giorno, quindi è importante scegliere un luogo adatto dove mettere la nostra piantina di basilico. Ovviamente se il nostro basilico verrà posto su un balcone o un terrazzo cercheremo un posto che resti soleggiato a lungo, ma che sia lontano da eventuali correnti d’aria.

Milano
cielo sereno
12.5 ° C
13.9 °
10.6 °
43 %
2.1kmh
0 %
Lun
12 °
Mar
15 °
Mer
15 °
Gio
15 °
Ven
15 °

Potrebbe interessarti: