Come scegliere i raccordi per tubi idraulici

0
81

Ogni sistema idraulico è formato da diversi componenti idraulici: si tratta di elementi che, messi insieme gli uni con gli altri, danno vita a collegamenti che permettono il trasporto dell’acqua. Questi accessori sono flange, tubazioni e raccordi, con funzioni differenti: si distinguono non solo in base agli utilizzi a cui sono destinati, ma anche a seconda dei materiali di cui sono fatti e delle loro dimensioni. La raccorderia per tubi idraulici a saldare, in particolare, comprende i membri a saldare secondo norme ANSI-API e i membri a saldare secondo norme ISO-DIN, che a loro volta includono i tronchetti in acciaio nero con estremità filettata, i TI senza saldatura, i fondelli bombati, le scarpette di innesto senza saldatura, le riduzioni concentriche senza saldatura, i manicotti neri e le curve dima 3D-5D senza saldatura.

Dove trovare raccordi per tubi zincati non filettati

Tra le aziende che mettono a disposizione accessori per il settore termoidraulico c’è Zoppelletto, una realtà leader in Veneto che si propone come un punto di riferimento a livello nazionale. Che si sia in cerca di un raccordo per tubo zincato non filettato, di una guarnizione o di qualsiasi altro tipo di prodotto, ci si può rivolgere all’azienda vicentina avendo la certezza di vedere soddisfatte le proprie richieste in tempi rapidi. Zoppelletto, infatti, si occupa della produzione su misura di pezzi e materiali per l’oleodinamica, per la termoidraulica e per l’automotive, assicurando ai clienti tempi decisamente ridotti tra la fase di produzione e il momento della consegna. Tutto ciò è possibile grazie a un approccio improntato alla flessibilità.

loading...

I raccordi idraulici in ottone

I raccordi idraulici per acqua realizzati in ottone hanno la capacità di resistere senza problemi all’ossidazione, a maggior ragione negli ambienti che sono caratterizzati da un tasso di umidità elevato. Essi vantano una certa malleabilità e permettono di unire tubi con diametro identico. Per esempio, è possibile trovare raccordi lineari e manicotti, ma anche gomiti che permettono di modificare la direzione dei tubi, riduttori di diversi tipi o raccordi a T che consentono di inserire tre tubi.

I materiali dei raccordi idraulici

I raccordi in ottone possono essere impiegati per il riscaldamento o in ambito sanitario; ci sono, poi, quelli realizzati in PVC, che invece sono sfruttati sia per gli impianti idrici che per gli impianti di scarico. Ancora, non vanno dimenticati i raccordi in acciaio zincato con filettatura, i membri idraulici in acciaio inox e la raccorderia in polietilene con connessione a saldare.

A cosa servono gli accessori di raccorderia idraulica

Come si è detto, ogni accessorio ha una funzione specifica, che è indispensabile conoscere prima che si proceda con un acquisto. I tappi, per esempio, sono necessari per chiudere le estremità dei tubi, mentre grazie ai riduttori è possibile raccordare due tubi di differente diametro. Il raccordo di tre tubi è consentito dal membro tecnico a T, e i gomiti hanno lo scopo di far cambiare direzione. Infine, vanno citati i manicotti, che collegano due tubi in posizione lineare. La scelta di materiali di qualità certificata a livello europeo è imprescindibile per chi vuol essere certo di avere a che fare con elementi resistenti: è il caso, per esempio, della ghisa.

I tubi in ghisa

La ghisa viene utilizzata per la produzione di tubi e raccordi sia perché è piuttosto resistente all’usura, sia perché vanta costi relativamente ridotti. Si tratta di un materiale che proviene dalla lega ferro e carbonio, a cui si ricorre per produrre membri idraulici, o comunque membri articolati in generale. Fragile ma al contempo durevole, la ghisa è un materiale ottimo da fondere.

Commenti

commenti

loading...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.