Coronavirus, allarme Africa: mancano test

0
177
Coronavirus in Africa: il mondo trema 

Se colpisse l’Africa?

Il coronavirus è un nemico che va tenuto sotto controllo, ma finora, grazie anche alle militari misure di blocco poste in essere dalla Cina, i rischi di contagio sono davvero al minimo.

Ma cosa accadrebbe se questo virus contaminasse un Paese senza risorse, senza difese, come l’Africa? Lo scenario potrebbe davvero essere catastrofico e non è così lontano, stante il grande flusso di cinesi verso il continente nero. 

loading...

L’l’Organizzazione mondiale della sanità ha compreso lo scenario terribile in questione e per questo sta lavorando per inviare almeno ad una ventina di Paesi dei reagenti per fare test per identificare il coronavirus, laddove arrivasse. Paura in particolare per i Paesi che hanno contatti con la Cina come Nigeria, Sudafrica, Etiopia, Kenya, Angola e Algeria, Zambia, Uganda e altri. 

Un virus che potrebbe abbattere l’Africa 

Il Coronavirus potrebbe ‘potrebbe sopraffare i sistemi sanitari che abbiamo in Africa’ spiegano. 

In alcuni paesi africani è stata indetta l’auto-quarantena dei cittadini che tornano dalla Cina, come in Lagos. “Durante l’auto-quarantena (che non ha sorveglianza da parte delle autorità statali) ci aspettiamo che le persone interessate rispondano ai consigli dello Stato e agiscano come cittadini responsabili. È necessario limitare i movimenti a casa, monitorarsi attentamente, segnalare eventuali sintomi che possano svilupparsi”. Non solo, anche dare “al Ministero della salute sui numeri di contatto forniti e impegnarsi in una buona igiene personale” commenta il commissario statale per la salute, Akin Abayomi.

Ma l’auto-quarantena non ha pretese di affidabilità. E il timore che questo virus colpisca l’Africa e vada fuori controllo è davvero enorme. 

Commenti

commenti

loading...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.