Coronavirus, Teatro Regio di Torino: niente stipendio per i dipendenti senza Green Pass

Il Teatro Regio di Torino sospende da lunedì i dipendenti senza Green Pass, che rimarranno senza stipendio. La notizia, riportata da diversi media, tra cui l’agenzia stampa ANSA, è arrivata dopo la pubblicazione, sulle colonne del quotidiano La Stampa, delle dichiarazioni della commissaria Rosanna Purchia, che ha inviato, nella giornata di ieri, un documento, firmato anche dal direttore generale Mulè, a tutti i membri del personale del teatro piemontese. Il contenuto è chiaramente incentrato sulle nuove misure di sicurezza vigenti.

Il Regio della principale città del Piemonte è il primo teatro in Italia a fare questa scelta. Come si può leggere sulle pagine di ANSA, si tratta di una decisione motivata dall’intenzione di tutelare la salute degli spettatori e del personale.

Oggi come oggi, non è noto il numero di persone che, sui 300 dipendenti del teatro del capoluogo piemontese, rischiano lo stipendio per il fatto di non essere provvisti di certificato verde.

Chiaramente, come specificato sempre dall’ANSA, chi non è vaccinato avrà la possibilità di accedere ai luoghi di lavoro previa dimostrazione della negatività a un tampone effettuato a proprie spese nelle 48 ore precedenti.

Il teatro coprirà invece le spese per i tamponi, effettuati ogni 72 ore, ai dipendenti coinvolti nelle varie produzioni o che stanno a contatto con il pubblico.

Milano
poche nuvole
25.2 ° C
26.6 °
23.6 °
55 %
1.3kmh
20 %
Sab
25 °
Dom
21 °
Lun
21 °
Mar
22 °
Mer
22 °

Potrebbe interessarti: