Covid, il piano del governo per le feste di Natale: lo scenario

0
75
il piano del governo per le feste di Natale

Il governo sta valutando una serie di allentamenti per negozi, bar e ristoranti durante le feste natalizie

Il governo è al lavoro per studiare le misure da inserire nel nuovo Dpcm che verrà varato a inizio dicembre. Secondo quanto riporta il Corriere della Sera, si attendono alcuni allentamenti e aperture in vista delle festività natalizie, in modo da far respirare negozi, bar e ristoranti. Il tutto ovviamente solo se la curva epidemiologica mostrerà chiari segnali di discesa.

È ancora presto per parlarne, decisivi saranno i dati delle prossime due settimane. La speranza è che per il 3 dicembre la gran parte delle regioni possa essere in fascia arancione o meglio ancora in in fascia gialla, quella di rischio meno grave.

loading...

Allo studio ci sono una serie di nuove misure per dare fiato alle attività economiche nel periodo dello shopping natalizio. Allentamenti però che nei piani del governo dovrebbero terminare a ridosso del Natale, con nuove chiusure che verrebbero introdotte intorno al 21 o 22 dicembre.

Di tutto questo si inizierà a parlare nella riunione di oggi tra i ministri Roberto Speranza e Francesco Boccia e i presidenti delle Regioni. Sul tavolo la richiesta dei governatori di modificare gli indicatori per determinare le fasce di rischio, oltre alle misure da inserire nel prossimo Dpcm.

Covid, lo scenario per dicembre

Resterà molto probabilmente il divieto per feste e cenoni con persone di nuclei familiari diversi. Come anche il divieto di assembramento in strade e piazze e davanti ai locali. Mentre potrebbe venire rinviato il coprifuoco di un’ora, alle 23, forse anche di due.

Allo studio ci sono alcune deroghe all’orario di apertura dei negozi e dei centri commerciali, come chiedono le Regioni. Al centro della discussione anche la riapertura di bar e ristoranti in zona arancione e l’apertura serale dei locali in fascia gialla.

Dovrebbero restare in vigore i divieti agli spostamenti tra regioni in zona arancione. Inoltre potrebbero venire introdotte le zone rosse provinciali, in modo da ‘liberare’ il resto di una regione con una migliore situazione.

Commenti

commenti

loading...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.