Donna carbonizzata a Modena, Chi l’ha Visto: «L’uomo si fingeva poliziotto, altre ragazze sono state aggredite»

0
34
Donna carbonizzata a Modena
Booking.com

Una vicenda che fa venire i brividi. «L’uomo indagato per aver ucciso e dato alle fiamme una donna vicino Modena avrebbe aggredito altre due persone», queste appena menzionate sono le parole rilasciate dal procuratore Lucia Musti, intervenuta al telefono durante la diretta della popolare trasmissione di Chi l’Ha visto? in onda sulla Rai.

Parliamo di un cuoco di 40 anni, che sarebbe accusato anche di aggressione sessuale ad una giovane in un garage a Zocca, il 28 agosto 2018, e un possibile tentativo di sequestro di una ragazzina straniera a Savignano.

Analizzando per bene le immagini di videosorveglianza, registrate in data 2 settembre 2018 a Savignano e divulgate dalla Procura, si vede un uomo a volta completamente oscurato che cerca in ogni modo di trascinare il più velocemente possibile nella sua macchina bianca, in pieno giorno, una donna che sta camminando sul marciapiede. Dopo una colluttazione breve, la donna riesce a scappare.

Sarebbe lo stesso che lo scorso 30 agosto avrebbe ammazzato senza pietà e poi dato alle fiamme una prostituta di appena 31 anni. Ai microfoni della trasmissione di Rai Tre il procuratore ha voluto spiegare che si avvicinava alle vittime esibendo un finto tesserino della polizia. Questo disorientava letteralmente le donne e le faceva fidare ciecamente. L’ultima tuttavia è stata molto sveglia a capire il tutto e a fuggire.

A incastrare il 40enne è stato un manuale scolastico, trovato tra le ceneri della catasta, che sulla copertina riportava il nome della figliastra dell’indagato.

Commenti

commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.