Fare la spesa per una famiglia con 50€ a settimana, ecco come

0
71
Booking.com

Tutti vorremmo fare la spesa spendendo meno ed evitare di comprare cose sbagliate: cerchiamo insieme di farci un’idea di lista di spesa settimanale da 50 euro che sia efficace e intelligente

Con una buona lista della spesa settimanale per un importo di 50 euro, facendo conto di essere 3 o 4 in famiglia, è possibile evitare sprechi e riuscire addirittura a risparmiare sulla spesa rientrando nel budget mensile.

Quando si tratta di conti in famiglia la parola budget è all’ordine del giorno perché fra un capriccio e un errore il denaro sembra davvero volatilizzarsi. A tutti piacerebbe risparmiare qualcosa così da riuscire a concedersi di tanto in tanto anche cose futili, capaci di dare tanta allegria e soddisfazione.
Ad alcuni, dicendo che è possibile fare la spesa con soli 50 euro a settimana, potremmo sembrare pazzi eppure è possibile e siamo qui per dimostrarlo. Tutto questo, ovviamente, senza rinunciare alla qualità dei prodotti e a una dieta normale e bilanciata.

È chiaro che il modello che prendiamo in considerazione è una famiglia media di 3 o 4 persone che mangia a casa e che non ha particolari esigenze, come potrebbero essere la celiachia, una dieta vegetariana etc.

Spesa settimanale da 50 euro: la lista

Colazioni e merende: 14 euro

Per organizzare una lista della spesa perfetta e strategica è utile suddividere gli acquisti in base ai pasti. Ne considereremo 5: colazione, pranzo, cena e due spuntini di metà mattina e metà pomeriggio. Sezione a parte l’igiene personale e quella della casa. Iniziamo valutando gli alimenti. La colazione di una famiglia, nella maggior parte dei casi in Italia, è fatta di latte, biscotti, caffè. Una famiglia di 4 persone consuma due litri di latte e un pacco di biscotti alla settimana. Il caffè dura di più.

Il costo alla settimana della colazione considerando questi alimenti è di 9 euro. Lo stesso caffè si userà anche per la merenda o per l’ospite occasionale. Aggiungendo un pacchetto di merendine, del succo di frutta e del the si aggiungono 5 euro e con colazione, merenda e spuntino siamo a posto.

Pranzi e cene: 23 euro

Per i pasti principali bisognerà cambiare un po’ per variare, diamo quindi solo un’idea. La pasta è sana, economica e piace a tutti: un chilo di pasta costa un euro. Prendendo del pesto, del formaggio grattugiato e della salsa di pomodoro, del prosciutto e delle uova si hanno i sughi per 3 pasti. Il costo totale è di 8 euro.
Per gli altri pasti va acquistato del pane (500g), dell’affettato (2 etti di un paio di tipologie e meglio se affettato magro), del formaggio per un totale di 10 euro. In alternativa per qualcosa di più corposo, sempre per lo stesso importo si può prendere della carne. Altri 5 euro andranno al banco ortofrutta, per l’acquisto di frutta e verdura di stagione.

Igiene della casa e della persona: 13 euro

Con i restanti 13 euro si compreranno le cose per la pulizia della casa e per l’igiene personale. Non si tratterà ogni settimana degli stessi prodotti, ovviamente, perché durano di più. Dovremmo essere a una spesa settimanale da 50 euro.

Da non dimenticare

Sempre con 50 euro alla settimana è possibile di volta in volta variare, attenendosi alla categoria merceologica per variare. Ogni settimana tutto verrà rimodulato in base ai bisogni e, ovviamente, alle offerte. Di queste è bene approfittare, organizzandosi con volantini e liste precise da condividere con una app per tutta la famiglia.

Per mantenere alta la qualità è sufficiente controllare le etichette dei prodotti: se si controllano gli indirizzi di produzione degli articoli da discount si scopre infatti che lo stabilimento è lo stesso e si stanno comprando le stesse cose dei supermercati normali, ma al 30-50% in meno.

Commenti

commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.