Fisco, cambia il calendario per la dichiarazione dei redditi

0
122
Booking.com

Cambiano i termini della dichiarazione 

Cambia il calendario della dichiarazione dei redditi. Dopo alcuni emendamenti alla legge di conversione del decreto Crescita, alcuni dei termini previsti dal fisco sono in cambiamento. 

Come cambiano i termini 

Ora il termine per l’invio telematico del modello redditi società e persone fisiche (IRAP) potrebbe slittare fino al 30 novembre (rispetto al 30 settembre) o forse al 2 dicembre, dato che il 30 novembre è un sabato. Si avrà quindi un mese in più per presentare la dichiarazione dei redditi. 

Anche il termine di presentazione della dichiarazione IMU Tasi potrebbe spostarsi dal 30 giugno al 31 dicembre, con ben sei mesi in più per i contribuenti. Non solo: aumenta anche il termine previsto per il ravvedimento, compresi i casi di versamento frazionati. Inoltre la normativa nuova vieta all’amministrazione di chiedere i dati di cui dispone già, obbligando quindi le amministrazioni a collaborare fra loro senza vessare i contribuenti. 

Al momento manca il software per il calcolo delle imposte secondo gli ISA, indici sintetici di affidabilità aziendale. Le associazioni dei professionisti comunicano che “i ritardi e le incertezze nella definizione delle regole e norme relative agli Isa rappresentano una violazione dei diritti dei contribuenti” e chiedono quindi altri termini anche per la scadenza del 1 luglio. 

Ora non resta che aspettare che l’emendamento venga, con il resto del decreto crescita, tramutato in legge perché queste modifiche possano dirsi certe e definitive. 

Commenti

commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.