Franco Ruhl Almeda

0
43
Franco Ruhl Almeda
Booking.com

Giocare ai videogiochi in modo professionale è diventato estremamente popolare, per una buona ragione.

Abbiamo parlato con Franco Ruhl, per discutere dei principali vantaggi e ciò che fanno per vivere. Lui è un gamer professionista di 17 anni. Vive a Lisbona, in Portogallo. Partecipa spesso a tornei e preferisce i giochi sparatutto in prima persona.

Come sono i videogiochi oggi?

-I videogiochi sono migliori che mai e sono ancor più divertenti da giocare con un pubblico. Lo streaming dei giochi è decollato negli ultimi anni, grazie ai costi che si sono abbassati: webcam e microfoni non sono troppo costosi e ci sono così tanti computer là fuori con una potenza più che sufficiente per gestire un gioco e lo streaming online contemporaneamente. Migliaia di persone hanno trasformato le loro abitudini di gioco in una carriera a tutti gli effetti. Ma anche se non diventi una celebrità attraverso lo streaming, le persone possono comunque guadagnarsi da vivere giocando ai videogiochi di fronte a un pubblico dal vivo. Anche lo streaming di giochi può essere un ottimo punto vendita: un modo per risolvere i tuoi problemi, entrare in contatto con gli altri e fare nuove amicizie.

A quali giochi gioca?

-Ovviamente ai giochi più in voga come Fortnite oppure Battle Royale. Per coloro che non conoscono il gioco, Fortnite è un gioco gratuito, dove puoi sparare e combattere contro gli altri e in questo modo ottenere punti e salire in classifica.

-E la parte divertente … tutto è mutevole, le case, le pistole e altro ancora.

Lei viene dal Portogallo, non è appassionato di calcio? Gioca a FIFA?

-Molte persone mi chiedono se gioco a FIFA. E anche se abbiamo il miglior calciatore del mondo, Christiano Ronaldo, FIFA non è il mio gioco. Mi la grafica ma non il gioco.

Commenti

commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.