Gestione del cane anziano con dolore articolare: cosa fare?

0
75
Booking.com

I cani anziani possono arrivare, sempre più spesso a età importanti, grazie alle maggiori conoscenze mediche e attenzioni dei proprietari nei confronti dei loro animali.

Questo meraviglioso fenomeno implica la necessità di avere una maggior consapevolezza dei problemi che i cani anziani possono avere.

Oggi quindi, vorrei soffermarmi sull’insegnarti a osservare il tuo cane vecchietto, comprendere quali possono essere i segni di malessere e dolore e come cercare di porvi rimedio.

Sintomi di malessere del cane anziano.

Spesso, sento dire ai proprietari di cani con età avanzata, che il loro amico cammina più lentamente oppure che si siede in continuazione.

“È normale” dicono “non è più un cucciolo, ormai è vecchietto…”.

Quando sento queste affermazioni, di solito cerco di indagare meglio per capire se, invece non ci sia un reale e più grave disagio dell’animale, comprendendo che il proprietario non ne percepisce la possibile presenza.

C’è da dire che, spesso i segni di dolore insorgono in modo piuttosto graduale e, magari iniziano a manifestarsi molti anni prima con sintomi tutt’altro che significativi.

Il graduale aggravarsi della situazione è talmente lento che passa inosservato.

Ad un certo punto però, ci rendiamo conto il nostro animale non fa più cose che, invece, qualche anno prima avrebbe fatto senza problemi:

  • attendere la pappa in piedi, pimpante e facendo andare al coda a mille
  • salire e scendere dalla macchina, divano, letto con un balzo
  • saltarci addosso per fare le feste
  • camminare o correre in modo gioioso appena uscito per fare la passeggiata quotidiana.

Altri segni di dolore sono:

  • sedersi o sdraiarsi molto spesso
  • far fatica ad alzarsi o a cambiare posizione
  • camminare lentamente
  • camminare con atteggiamenti diversi dal solito (con la testa bassa, la schiena incurvata ecc)
  • aggressività o fastidio a farsi toccare e manipolare.

Tutti questi atteggiamenti possono essere indicativi di dolore articolare che può essere provocato da diverse cause, prima fra tutte l’osteoartrosi.

Questa è dovuta ad una infiammazione cronica delle articolazioni che degenerano gradualmente e provocano dolore.

Quali controlli posso fare io proprietario?

L’osservazione del cane e della sua muscolatura è una cosa molto importante da fare, anche in autonomia.
Serve per comprendere se l’animale riesce a mantenere il tono muscolare o se ha parti che sono decisamente meno funzionali.

A volte il dolore è solo su un lato e quindi, oltre a non muoversi in modo fluido, toccandolo puoi percepire una riduzione della muscolatura del lato che è meno funzionale.

Se il dolore è provocato da una lesione alla spina dorsale ci può essere ipofunzione di entrambe i lati e il cane potrebbe non riuscire più ad alzarsi se non con un aiuto addirittura.

Insomma, purtroppo le situazioni possono essere molteplici.

Come posso prevenire il dolore articolare nel cane.

La prevenzione comprende:

  • la necessità di alimentare in modo corretto il cane, facendolo crescere con una alimentazione sana, in modo armonioso e secondo la sua natura (quindi non spingendo la crescita con eccessi di nutrienti)
  • la prevenzione di traumi che capitano soprattutto in casa su pavimentazioni scivolose
  • utilizzo di dispositivi che ne riducano l’incidenza: tappeti, pedane per farli salire e scendere dal letto, divano ecc
  • effettuazione di esercizi che migliorino lo sviluppo muscolare armonico e funzionale del cane
  • prevenire l’obesità

Come posso ridurre il dolore articolare nel cane anziano?

E veniamo alle possibili soluzioni che saranno, ovviamente, molto diverse a seconda del problema che si deve risolvere.

La prima cosa da fare è rivolgersi al proprio veterinario che valuterà la situazione generale.
Egli ti potrà dare diverse soluzioni, quindi non si fermerà ai soli integratori alimentari e/o farmaci antidolorifici perché oggi, c’è molto di più (e se lo farà rivolgiti a struttura che possa darti maggiori soluzioni).

Voglio ricordarti però una cosa.

Il cane anziano ha necessità di una alimentazione  corretta fatta apposta per lui. Questo non significa una dieta più leggera, come spesso si sente dire, ma anzi.

Il cane anziano ha necessità di una dieta particolarmente ricca di nutrienti di alta qualità, in particolare di proteine di altissima qualità, ben digeribili e assimilabili, perché il consumo aminoacidico in questa fase della vita è molto più veloce e la rigenerazione molto più lenta.

Quindi informati bene in questo senso, con un nutrizionista che ti possa dare una dieta ad hoc per il tuo piccolo amico, soprattutto se è sovrappeso, cosa che provoca molto dolore e che è da scongiurare in assoluto.

Terapie integrate contro il dolore articolare

Oltre alle terapie tradizionali (farmaci, eventuale chirurgia ecc) sappi che ci sono molte altre possibilità.

Tra le tante ti posso citare:

Un aiuto molto importante proviene dalla fisioterapia che, con l’ausilio di strumentazione specifica comprende un’infinità di attività volte alla riduzione del dolore che si ottiene quando si stimola il movimento nel modo corretto.

Esistono altre possibilità alternative, terapie riabilitative manuali e strumentali.

Queste sono, comunque, tutte tecniche che necessitano di essere applicate da personale esperto e professionisti specialisti.

Ti ricordo, infine che esistono specialisti nella terapia del dolore cronico.

Gestione del cane anziano in casa. 7 consigli utili

Se hai un animale anziano in casa ed ha qualche dolore, eccoti un elenco di consigli su come dovresti consentirgli di vivere una vita più confortevole.

  1. Ricorda che i pavimenti scivolosi sono faticosi per i cani: forniscigli tappeti e superfici ruvide su un’area il più ampia possibile.
  2. controlla le unghie che siano corte e che non si possano incastrare nei tappeti
  3. dagli superfici morbide dove riposare, ma che gli consentano di alzarsi agevolmente: alcuni soggetti che non riescono ad alzarsi preferiscono una maggior rigidità al cuscinone soffice
  4. se incontinente, tienilo sempre pulito e così il suo giaciglio
  5. controlla l’alimentazione e preferisci cibi umidi (meglio ancora un’alimentazione casalinga personalizzata e fatta da nutrizionista) che consentano l’assunzione di acqua durante il pasto: lo stimolo della sete nell’anziano è meno efficace.
  6. incoraggia al movimento quotidiano
  7. sostienilo con supporti articolari che possano aiutarlo.

Di supporti articolari (se mi segui lo sai già), ne abbiamo parlato in precedenza per cui se vuoi maggiori informazioni su quali utilizzare in modo efficace, puoi provare a leggere l’articolo.

In questo breve video ti mostro come, nei cani di piccola e piccolissima taglia può essere di grande beneficio il supporto articolare a tutina total body Dr Petstar.

 

La tutina Dr Petstar è ideale per i cani di piccola taglia che fanno fatica ad alzarsi, con problemi agli arti posteriori o alla colonna.

Grazie alla sua conformazione rinforzata sui punti critici del cane (colonna vertebrale, anche e ginocchia) sostiene la muscolatura, aiuta a migliorare la qualità del movimento e quindi il trofismo muscolare.

Inoltre, grazie al fatto di essere sufficientemente aderente migliora, alleviandola, la sensazione di dolore come un abbraccio.
Il contatto costante rassicura l’animale e lo fa sentire meglio.

Non ti resta che provarla anche sul tuo.

Al prossimo articolo!

Commenti

commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.