Governo Draghi. Contrasti con le amministrazioni regionali per il nuovo DPCM

Governo Draghi. Il nuovo DPCM, firmato dal presidente del consiglio sarà in vigore fino al 6 aprile. E l’impianto previsto non sarà diverso da quello in scadenza il 5 marzo. L’Rt si appresta a superare la soglia dell’unità e le terapie intensive in 8 regioni sono già ora sopra la soglia critica del 30%.

Governo Draghi, il nuovo DPCM

A prevalere sarà la linea della prudenza, tenendo conto della crescita dei casi in Italia influenzato dall’impatto delle varianti del virus Covid-19. Per una definizione del Dpcm si attendono i dati del monitoraggio settimanale del venerdì. Nella stessa giornata sarà condivisa con le regioni una prima bozza del testo propedeutica all’approvazione definitiva.

I nuovi DPCM

Dal prossimo DPCM le nuove chiusure non entreranno più in vigore di domenica ma di lunedì. Molti governatori di tutti gli schieramenti politici stanno chiedendo di inserire i primi segnali di riapertura nelle zone gialle. Ma è molto difficile che il governo ceda a parte qualche piccola concessione. Sul fronte dei Cinema e dei teatri si parla di una riapertura verso aprile

Milano
nubi sparse
9 ° C
10.6 °
6.7 °
76 %
1kmh
75 %
Dom
13 °
Lun
16 °
Mar
18 °
Mer
17 °
Gio
15 °

Potrebbe interessarti: