Green Economy, un punto di forza per l’Italia

0
32
Booking.com

Stiamo lavorando bene

La green economy può essere un vero punto di forza per l’Italia ed aiutarla a diventare un punto di riferimento a livello europeo. 

Secondo l’analisi di Unioncamere e Symbola, l’Italia è veramente all’avanguardia per quanto riguarda l’economia green: una impresa italiana non agricola su quattro negli ultimi anni ha investito e scommesso proprio sull’energia verde e sulla sostenibilità. A livello nazionale, il 13% degli occupati lavora nel settore della green economy. 

Si abbassano anche le emissioni di gas serra, da parte dell’agricoltura italiana, con il 46% in meno rispetto agli altri paesi europei. L’Italia ha il minor numero di prodotti agro alimentari con residui di pesticidi, ed è campione anche per quanto riguarda il mercato del biologico. 

Le parole di Del Fabbro 

“Il climate change e l’inquinamento sono problemi reali ed epocali. Bisogna affrontarli con soluzioni globali e olistiche, viverli con coraggio e competenza” commenta Luca Dal Fabbro, presidente di Snam. “Non lasciamoci sfuggire questa occasione di essere leader della società sostenibile, che si baserà sull’innovazione e sulla green economy, sui diritti sociali e la diversità”. 

Dal Fabbro sostiene che l’Italia debba valorizzare i suoi punti di forza. “Spesso si parla dell’Italia per sottolineare il ritardo di competitività rispetto ad altri Paesi, ma non siamo altrettanto attenti a rivendicare i nostri meriti” commenta. E predice: “A tendere nessuna azienda potrà considerare la sfida della sostenibilità come elemento estraneo al business”. 

Commenti

commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.