I costi di un avvocato: approfondimenti

0
73

Contrariamente a quanto molti pensano, l’avvocato va pagato. Spiacenti di darvi questa delusione, ma in quanto professionista ha diritto a percepire soldi per i servigi prestati.

L’avvocato non è un dipendente che percepisce uno stipendio, bensì un libero professionista con partita iva, che ha studiato anni e anni su polverosi libri per darvi i consigli e l’assistenza legale che gli richiedete. Pertanto va pagato.

loading...

Il gratuito patrocinio

Questa mistica figura, non significa “l’avvocato lavora gratis”, bensì che determinate persone che rientrano un fasce di reddito piuttosto basse, hanno diritto a non pagare l’avvocato che in questi casi verrà pagato dallo Stato. Ma c’è una rigida procedura, e dei limiti ben marcati entro i quali rientrare, quindi non è cosa per tutti.

Quanto costa un avvocato?

Non esistono compensi fissi. La legge fissa dei parametri in caso il professionista non stabilisca subito a quanto ammonti il suo onorario.

In generale, però, gli avvocati possono stabilire il prezzo che vogliono per il loro lavoro, puoi visionare il portale Avvocato Facile per avere preventivi e consulenze legali. Ovviamente molto dipende da vari fattori:

  • Il tipo di causa: a seconda della causa che dovrete affrontare, l’impegno dell’avvocato sarà diverso. Se il professionista dovrà difendere dall’accusa di omicidio, ovviamente avrà un lavoro ben diverso dalla contestazione di una multa.
  • Il prestigio dell’avvocato: se il legale è il cosiddetto principe del foro, il suo lavoro costerà di più. Generalmente a questo corrisponde un’alta riuscita della causa, quindi è denaro ben speso.
  • Dalla durata della causa: più la causa è lunga, più spese amministrative ci saranno e il legale potrebbe chiedervi degli acconti, di cui comunque ci avrà parlato prima di iniziare a lavorare per voi.

L’avvocato in quanto parte privata, per quel periodo lavorerà per voi. Sarete o suoi datori di lavoro, ma più la causa durerà più alto sarà il prezzo finale. Se chiederete un unico consiglio legale, vi costerà di più in proporzione ma avrete chiesto il parere di un professionista nel suo campo, quindi ne sarà valsa la pena. Durante il processo in cui sarete coinvolti, il vostro legale sarà a vostra disposizione per tutto il tempo, assistendovi on ogni aspetto riguardante il processo.

Probabilmente il prezzo non sarà basso, ma sarete assistiti da un professionista serio e competente che vi risolverà il problema in cui vi siete trovati. Ma avete una speranza, ultima e a cui appigliarvi, per non pagare: vincere la causa. In questo caso sarà colui che la perde a dover pagare le spese legali vostre e sue. A maggior ragione è il caso di rivolgersi a professionisti seri e competenti, che punteranno a vincere la causa e a farvi risparmiare un po’di soldi.

Comunque in queste cose, è sempre meglio non puntare al risparmio, perché purtroppo o per fortuna, più il vostro avvocato sarà conosciuto più avrete possibilità di vincere la causa.

Quindi, riassumendo:

l’avvocato va pagato, perché sta prestando un servizio professionale, e non bisogna cercarne uno a buon mercato: magari è il più bravo del mondo, ma a voi la scelta se affidarvi ad un avvocato con poca esperienza e poca fama in tribunale, rispetto ad uno che invece ha varcato quella soglia più volte.

Commenti

commenti

loading...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.