Influencer Marketing in continua ascesa: il food è il comparto più attivo in Italia

In Italia il comparto food sui social ha un tasso di coinvolgimento molto alto, non a caso in moltissimi stanno cercando di affacciarsi a questa nuova professione che offre buone prospettive. Ma come si fa a creare una carriera in un settore così particolare e relativamente nuovo?

Come si diventa food influencer

La prima cosa da sapere quando ci si affaccia su questo mondo è che il mercato è molto competitivo: i food influencer sono moltissimi soprattutto in un paese come l’Italia in cui il buon cibo è quasi un’istituzione e farsi notare nella mischia di certo non è facile.

Ci vorrà molta costanza per arrivare ad un buon livello di engagement dell’audience e sarà necessario allestire in casa la propria postazione di cucina dalla quale effettuare lo streaming, ed ovviamente si passerà molto tempo ai fornelli, che diventeranno dei veri e propri ferri del mestiere. Per questo motivo si consiglia di selezionare una buona tariffa di gas tra quelle disponibili sul mercato, utile per abbassare in modo decisivo il costo dei consumi domestici, che altrimenti supererebbero quelli dei guadagni iniziali.

Una volta allestita la postazione, bisognerà scegliere la piattaforma su cui pubblicare i propri video (YouTube, TikTok, Instagram eccetera) e soprattutto darsi un obiettivo in termini di contenuti, senza lanciarsi nel mucchio a caso ma optando invece per dei settori più specifici, come cucine particolari o piatti che utilizzano solo un certo tipo di ingredienti: questa strategia può aiutare soprattutto nei primi tempi a emergere rispetto ai tanti influencer presenti sul web. Importanti poi la costanza nella pubblicazione di contenuti e l’interazione con il pubblico, la cartina di tornasole di questo lavoro.

I food influencer italiani più seguiti sui social

Quali sono gli esempi a cui guardare quando si parla di food influencer in Italia? Il dato più rilevante in questo senso è uno solo, cioè l’engagement che i profili social di queste persone riescono ad ottenere: in parole povere, il coinvolgimento di pubblico tra commenti, reazioni e condivisioni che i contenuti da loro postati riescono a raccogliere.

Dando uno sguardo alla top ten stilata da Blogmeter nel 2018, è evidente che le piattaforme più forti da questo punto di vista siano YouTube, Facebook, Twitter e Instagram, ma anche l’arrivo relativamente recente di TikTok è assolutamente da prendere in considerazione.

La regina indiscussa dei food influencer italiani è Benedetta Rossi, che con il suo marchio “Fatto in casa da Benedetta” raccoglie più di 9 milioni di interazioni tra Facebook, YouTube e Instagram; molto staccato il secondo posto, occupato da “Vale cucina e fantasia” di Valeria Ciccotti che nel corso dell’anno ha totalizzato 997.300 interazioni, così come il terzo posto dove si trovano gli “Chef in Camicia” con un engagement di 943.500 interazioni distribuite principalmente tra Instagram e Facebook.








Milano
cielo sereno
5.6 ° C
7 °
1.6 °
30 %
0.5kmh
0 %
Mar
7 °
Mer
7 °
Gio
7 °
Ven
7 °
Sab
3 °

Potrebbe interessarti: