Interpretazione dei sogni di Freud

Quando si parla di sogni, ma sopratutto del significato dei sogni, spesso si fa riferimento all’opera del celebre padre della psicoanalisi, Sigmund Freud. Fu infatti lui che, alla fine del 1800, pubblicò un’opera in cui raccoglieva il sunto dei suoi studi e delle sue teorie riguardanti l’attività del cervello durante il sonno. Il volume, dal titolo “L’interpretazione dei sogni di Freud“, analizza il modo in cui i desideri inconsci di ogni essere umano si riversino e si manifestino durante il sonno. Quando dormiamo, infatti, la coscienza non interviene e il nostro Io è libero di esprimersi senza barriere. In questo riesce a rappresentare, attraverso le immagini oniriche, ciò che cerchiamo di reprimere da svegli più o meno consciamente.

Il contenuto dei sogni secondo Freud

Nel suo studio, Freud identifica due tipi di contenuti all’interno del sogno. Da una parte il contenuto manifesto, ovvero ciò che avviene materialmente nel sogno. Dall’altra, il contenuto latente, cioè il significato che si cela dietro le immagini del sogno.
All’interno del sogno troviamo quindi dei contenuti realistici, spesso ispirati a ciò che viviamo ogni giorni da svegli, e dei contenuti simbolici. Analizzando il significato dei sogni e del loro simbolismo, riusciamo, secondo Freud, a decifrare quelle che sono le problematiche che teniamo nascoste e sepolte dentro di noi. Questo meccanismo ci permetterebbe poi di esaminare queste problematiche e di risolverle, garantendo il nostro “corretto funzionamento” da svegli.

L’origine dei sogni

Secondo Freud i sogni sono quindi realizzazioni “mascherate” dei nostri desideri inibiti dalla coscienza. Come detto, la funzione può essere quella di portare alla nostra attenzione situazioni irrisolte. Spesso il simbolismo rimanda infatti a desideri, ricordi e addirittura traumi che si sono verificati durante l’infanzia. Tutto ciò che abbiamo vissuto nei primi anni della nostra vita, lascia una traccia indelebile anche se non lo ricordiamo. Nei primi 3 anni avvengono infatti le evoluzioni cognitive fondamentali che definiranno il bambino da adulto. Un altro “motore” che secondo Freud giocherebbe un ruolo fondamentale non solo nella interpretazione dei sogni, ma anche nella psiche umana in generale, è la sessualità e gli impulsi sessuali in ogni loro forma. Freud fu infatti anche la mente dietro la cosiddetta “teoria delle fasi psicosessuali”, ovvero le pulsioni sessuali che accompagnano ogni essere umano fin dalla nascita e che si evolvono e modificano durante la crescita.

Le leggi dell’interpretazione dei sogni

Al fine di interpretare al meglio e in modo il più possibile scientifico i sogni, Sigmund Freud formulò una teoria che supportasse le sue tesi. Alla base del suo metodo c’era la necessità di comprendere come nascessero i sogni, per poi decifrarne il contenuto. Secondo Freud, le “leggi” alla base dell’interpretazione dei sogni sono:

  • Condensazione: le immagini e le idee all’interno del sogno si uniscono e formano altri ricordi e pensieri
  • Spostamento: la carica motiva all’interno del sogno non si riferisce all’oggetto reale, ma a un altro oggetto/soggetto
  • Drammatizzazione: nei sogni le emozioni e i pensieri sono più veloci, intensi e amplificati
  • Simbolizzazione: il nostro inconscio sostituisce elementi simbolici alla realtà
  • Rappresentazione per l’opposto o rielaborazione secondaria: quando ci svegliamo la coscienza si risveglia insieme a noi ed elimina i residui del sogno, impedendoci di ricordarlo con esattezza

Queste leggi sono alla base dell’interpretazione dei sogni secondo Freud. Analizzando il modo in cui i sogni e le immagini oniriche nascono, si evolvono e vengono poi cancellate dalla coscienza, lo psicoanalista riesce a dare loro un significato pertinente alla personalità del paziente.

L’interpretazione dei sogni oggi

Ad oggi le teorie di Freud sono state ampiamente accolte, seppur con delle critiche e delle revisioni frutto del progresso nel campo della psicoanalisi. Quando si parla di significato dei sogni, però, si fa quasi sempre riferimento allo studio di Sigmund Freud quale base di partenza. In conclusione, se vi incuriosisce capire cosa significano i vostri sogni, il primo passo è quello di leggere il volume di Sigmund Freud e iniziare a “indagare” sul vostro inconscio, affidandovi alle vostre sensazioni.

Milano
cielo sereno
4 ° C
5.6 °
2 °
93 %
1kmh
0 %
Lun
12 °
Mar
12 °
Mer
14 °
Gio
13 °
Ven
13 °

Potrebbe interessarti: