Istat, migliorano le vendite al dettaglio nei piccoli negozi

L’Istat ha recentemente diffuso i dati delle vendite al dettaglio relativi a luglio 2021. Entrando nel vivo dei numeri in merito, facciamo presente che, nel corso del mese sopra citato, gli esperti di statistica hanno notato un calo congiunturale pari allo 0,4% in valore. Per quanto riguarda invece il volume, si ha a che fare con una flessione negativa dello 0,7%.

I valori appena ricordati, su base tendenziale sono invece aumentati. Di quanto? Rispettivamente, come si può leggere sulle colonne di ANSA, del 6,7 e dell’8,8%.

Guardando ai dati delle vendite delle varie tipologie di beni, si nota che, nel corso del mese di luglio, sono diminuite quelle delle merci non alimentari. Il comparto alimentare presenta una situazione stazionaria per quel che concerne il valore, mentre si registra un calo per il volume (-0,3% circa).

Facendo un confronto con i dati di luglio 2020, ci si può accorgere che in tutti i canali di distribuzione il valore delle vendite al dettaglio è aumentato in tutti i canali di distribuzione. A fare la parte dei leoni sono i piccoli negozi che, con un +8,2% su base annua, resistono al boom dell’online, una delle conseguenze più rilevanti che la pandemia ha comportato sul nostro approccio ai consumi.

Milano
nubi sparse
22.2 ° C
23.8 °
19.1 °
46 %
1.3kmh
40 %
Lun
23 °
Mar
22 °
Mer
22 °
Gio
22 °
Ven
24 °

Potrebbe interessarti: