Italia, show in Nations League: 2-0 alla Polonia, è prima nel girone

0
43
Italia, show in Nations League

Grazie ai gol di Jorginho (rigore) e Berardi, gli Azzurri volano in cima alla classifica e sognano la Final 4.

Bellissima e vincente: è l’Italia che scende in campo a Reggio Emilia, e che batte per 2-0 la temuta Polonia in Nations League superandola nella classifica del girone insieme all’Olanda. Gli Azzurri, dominanti in campo anche oltre le due reti di Jorginho e Berardi, continuano infatti a incantare e potrebbero centrare la Final 4 della competizione già dopo la prossima partita contro la Bosnia.

L’Italia, che deve ancora rinunciare a Roberto Mancini fermato dal Coronavirus, manda in campo una formazione ampiamente rimaneggiata agli ordini di Alberico Evani. Così insieme a Belotti agiscono Insigne e Bernardeschi in attacco, ancora fiducia a Locatelli in mediana, mentre la nuova coppia di centrali difensivi è Acerbi-Bastoni. A destra Florenzi, capitano per una notte.

loading...

La formazione inedita non spaventa gli Azzurri, che sin dai primi minuti costringono in difesa la Polonia. Il primo squillo nasce da un colpo di tacco di Barella, che libera Bernardeschi al tiro: Szczesny dice di no al suo compagno. Al 20′ è invece l’arbitro a strozzare in gola l’urlo del gol a Insigne: il suo destro sfonda la rete, ma Belotti era in fuorigioco.

L’Italia però non si ferma e lo stesso Belotti si rifà cinque minuti dopo, quando in area costringe alla trattenuta Krychowiak: è rigore, che Jorginho trasforma con grande freddezza al 27′. E su grande schema degli Azzurri, Belotti sfiora il raddoppio ancor prima dell’intervallo.

Il tema della partita non cambia nella ripresa: la Polonia non c’è, Lewandowski non è mai pericoloso. Lo è l’Italia, che dopo meno di quattro minuti sfiora nuovamente il raddoppio con Barella. Ci provano poi anche Insigne, Emerson e Berardi, subentrato a Bernardeschi.

La Polonia, nervosissima, perde Goralski per espulsione. Belotti chiede invano un rigore e il raddoppio arriva: lo mette a segno Berardi, al termine di un’azione avvolgente, con quasi 30 passaggi consecutivi dell’Italia. Un’Italia che convince sempre più.

Commenti

commenti

loading...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.