Le graffe di Carnevale: origini e ricetta

Il periodo del Carnevale è contornato di colori e di magia. Una festa per adulti e bambini che festeggiano insieme la “festa più pazza dell’anno”, con travestimenti e leccornie. Tra i dolci tipici ci sono le graffe, ciambelle fritte dolci e soffici, che si preparano durante il periodo di Carnevale. Si tratta di un dolce a base di farina, patate lesse, uova e burro, di origine napoletana. Una ricetta molto apprezzata che è possibile trovare anche in altri periodi dell’anno.

Ricetta graffe napoletane o graffe di carnevale

Ingredienti:

  • 200 g di patate (gialle o bianche)
  • 200 g di farina manitoba
  • 100 g di farina 0
  • 1 uovo medie
  • 100 g di zucchero
  • 50 g di burro
  • 8g di miele di acacia
  • 1 scorza di limone
  • 8 g di sale fino
  • 150 g di latte intero
  • 1 busta di lievito di birra con pasta madre disidratata per dolci lievitati

Preparazione:

  • Prendete un recipiente abbastanza capiente e, come prima cosa, versate le farine setacciate e il lievito per dolci. Mentre mescolate il tutto, aggiungere gradualmente zucchero, sale, uova burro e patate,
  • Aiutandovi con una forchetta, amalgamate il tutto e aggiungete pian piano il latte tiepido. Versare l’impasto ottenuto su un piano di lavoro leggermente infarinato. Lavorare il tutto per una decina di minuti, maneggiandolo finché non si ottiene una massa asciutta e non appiccicosa,
  • Rimettere il composto nel recipiente iniziale e coprirlo con della pellicola trasparente in attesa che lieviti. Lasciarlo in un luogo asciutto e aspettare che l’impasto raddoppi,
  • Una volta raddoppiato, dividere l’impasto in circa dieci parti uguali (in base alla dimensione ottenuta) e con ognuna delle singole parti formare una ciambella,
  • Riponete su un vassoio o una teglia le ciambelle ottenute, copritele bene con un panno e lasciatele lievitare per altri 30 minuti,
  • Nel frattempo versare l’olio in una padella bella grande e attendere che raggiunga una temperatura di circa 180° C. Sarebbe utile munirsi di un termometro per misurare la temperatura affinché rimanga costante per tutta la cottura,
  • Immergete le graffe un po’ alla volta nell’olio bollente e giratele fino a completa cottura. Possono considerarsi pronte quando diventano gonfie e dorate. Una volta cotte riporle su un vassoio con della carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso. Prima di servirle versare una spolverata di zucchero a velo.
Milano
cielo sereno
28.2 ° C
30.3 °
25.1 °
57 %
1.3kmh
0 %
Sab
34 °
Dom
32 °
Lun
29 °
Mar
26 °
Mer
30 °

Potrebbe interessarti: