Lecce, a 17 anni partorisce e nasconde il feto nell’armadio

0
687

Partorisce in casa e nasconde il feto vicino all’armadio. Poi, a causa di un’emorragia, va in ospedale per le cure. È successo giovedì pomeriggio a Squinzano dove una 17enne è stata soccorsa dopo aver dato alla luce il feto. Ma le circostanze della nascita non sono chiare e carabinieri e due procure (quella ordinaria e quella presso il Tribunale

La ragazza è indagata per infanticidio. Ha rivelato ai carabinieri di aver abortito un feto di sesso maschile di 36 settimane e di averlo poi nascosto in una busta di cellophane nera all’interno di un borsone, accanto all’armadio della camera da letto dell’abitazione della sorella, a Squinzano, dove la ragazza vive. La giovane è stata iscritta sul registro degli indagati. Il suo non è però l’unico nome che compare sotto inchiesta nella vicenda su cui indaga anche la Procura ordinaria: ci sono anche i nomi della sorella, a cui la 17enne era stata affidata dal Tribunale dopo essere stata ospite in una casa famiglia, e del cognato. Sono queste ultime le due persone con cui ieri la giovane si è presentata al pronto soccorso dell’ospedale di Copertino in preda ad una forte emorragia.

loading...

I soccorsi sono partiti dopo una telefonata al 118. All’arrivo del personale medico l’emorragia è parsa sospetta. Solo dopo un po’ di tempo la ragazza ha fornito la sua versione dei fatti. A quel punto la 17enne è stata condotta nel reparto di Ginecologia dell’ospedale di Copertino. Sono stati informati i carabinieri che hanno trovato il feto al lato dell’armadio. Subito sono scattale le indagini da parte del magistrato di turno presso la Procura ordinaria, il sostituto procuratore Donatina Buffelli, e il procuratore presso il Tribunale per i minorenni, Maria Cristina Rizzo.

Commenti

commenti

loading...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.