Lite familiare finisce in tragedia. Ventenne uccide il padre a martellate

Una lite familiare finita tragicamente e nel sangue. Così un ragazzo di soli 20 anni ha ucciso il padre a martellate. E’ accaduto a Porto Viro, nel rodigino. Il giovane, accertata la dinamica, è stato prontamente arrestato.

Lite familiare nel sangue. La dinamica

I fatti si sono svolti di recente. Una lite, l’ennesima in famiglia. Nel corso del quale, il ragazzo ha perso le staffe. Ha colpito così suo padre, G. F. di 57 anni, più volte alla testa e al corpo. Ferocemente e usando un martello, quello che avevano in casa.

La corsa in ospedale

Il 57enne non è morto su colpo. Trasportato d’urgenza in ospedale è stato prontamente ricoverato. Solo successivamente è morto. L’indagine è ora nelle mani dei carabinieri. Per il figlio ventenne invece sono scattate le manette. Ancora non si conoscono i motivi della lite. E perchè nel giovane è scattato il raptus omicida. I cittadini restano ancora increduli sull’accaduto

Milano
cielo sereno
12.5 ° C
13.9 °
10.6 °
43 %
2.1kmh
0 %
Lun
12 °
Mar
15 °
Mer
15 °
Gio
15 °
Ven
15 °

Potrebbe interessarti: