L’olio extravergine di oliva italiano

Terra del sole e degli immensi uliveti, l’Italia è considerata a ragione una delle maggiori produttrici di olio extravergine d’oliva non solo in Europa, ma anche nel resto del mondo. E se l’olio extra-vergine italiano è così buono, delicato e ricco di proprietà benefiche, in larga parte è merito del clima mite della nostra terra: non a caso l’olio d’oliva è uno degli alimenti principe della dieta mediterranea, diffusa in quei Paesi che, come l’Italia, condividono aria salmastre, inverni temperati e un quasi onnipresente sole splendente.

Con simili premesse, non è difficile immaginare che l’olio extra-vergine d’oliva italiano abbia decisamente una marcia in più rispetto a quello prodotto in altre parti del mondo. Tra le qualità più eccezionali di questo ingrediente, ci sono senza dubbio la digeribilità – che lo rende adatto anche a chi ha problemi di stomaco o di digestione – e il gusto, visto che è ottimo sia per cucinare, sia a crudo, utilizzato per condire primi piatti, secondi a base di carne o pesce, verdure e ovviamente insalate. Qualsiasi sapore viene esaltato ma non coperto dall’aggiunta di un filo d’olio extra-vergine d’oliva italiano, e a questa caratteristica se ne aggiunge un’altra altrettanto importante, ovvero che si tratta di un alimento salutare, che apporta notevoli benefici all’organismo umano.

A differenza di altri oli d’oliva esteri, l’olio extra-vergine d’oliva italiano viene prodotto secondo procedure che incidono moltissimo sulla sua qualità e soprattutto sul suo sapore. L’estrazione, infatti, avviene in modo esclusivamente meccanico, senza cioè utilizzare solventi chimici o stratagemmi come il calore, che possono alterare il gusto dell’olio. È insomma un olio puro, ed è proprio da questa incontestabile purezza che deriva il termine “vergine”. A distinguere l’extra-vergine d’oliva italiano è invece l’acidità, che solitamente è inferiore all’8%.

Per quanto riguarda le sue preziose proprietà, l’olio extra-vergine d’oliva rappresenta un toccasana per l’organismo poiché contiene sostanze in grado di abbassare i livelli di colesterolo cattivo nel sangue e di prevenire e rallentare la formazione dei radicali liberi, considerati tra i principali responsabili dell’invecchiamento. È ricchissimo di polifenoli, molecole antiossidanti dall’effetto estremamente potente che non solo prevengono l’invecchiamento cellulare e l’insorgere di alcune tipologie di tumori, ma limitano anche il rischio di sviluppare patologie importanti e debilitanti come l’arteriosclerosi e le malattie cardiovascolari in generale. Ovviamente tali caratteristiche vengono potenziate se il consumo di olio d’oliva s’inserisce in una dieta tipicamente mediterranea, povera di grassi animali e ricca di frutta e verdura di stagione. L’olio extra-vergine d’oliva italiano ha inoltre l’enorme pregio di essere povero di grassi saturi, tra i principali nemici della linea e della salute poiché incrementano i livelli di colesterolo cattivo nel sangue; è invece ricco di grassi insaturi, considerati dai medici e i nutrizionisti come i grassi “buoni”, quelli da prediligere poiché, per mantenersi sano e in salute, l’organismo umano ha bisogno anche della giusta quantità di grassi.

Milano
foschia
8.1 ° C
9 °
7.3 °
97 %
2.7kmh
75 %
Lun
8 °
Mar
9 °
Mer
8 °
Gio
6 °
Ven
5 °

Potrebbe interessarti: