Multa ingiusta? Ecco come fare ricorso

Avete ricevuto una sanzione ma considerate la multa ingiusta perché non avete commesso nessuna infrazione? Ci sono alcuni casi in cui potete presentare ricorso multa al Prefetto e al Giudice di Pace.

Prima di disperarsi quindi, ma anche prima di pagare, valutate come contestare una multa. Se c’è un errore nella notifica o nella rilevazione dell’infrazione, la multa verrà cancellata. Non temete le spese; alcuni ricorsi multa sono persino gratuiti, basta sapere come fare.

Contestare multa ingiusta, quando è possibile

Ci sono una serie di casi in cui è possibile avanzare una contestazione multa. A volte si tratta di questioni meramente tecniche: un vizio di forma, la consegna di un doppio verbale, l’invio dopo 90 giorni, che è il termine notifica multa valido.

E’ possibile contestare le multe anche quando gli apparecchi che rilevano l’infrazione non sono omologati, quindi prevendendo un ricorso multa autovelox, oppure la segnaletica è mancante. Ancora, se la sanzione riguarda la sosta del mezzo ma è compilata dagli ausiliari; quando arriva una nuova notifica dopo il pagamento; se la notifica viene inviata al vecchio proprietario dopo il passaggio di proprietà.

Come scrivere il verbale

Per sapere come fare ricorso per una multa, è basilare compilare correttamente il verbale. Ecco quali informazioni deve contenere:

  • giorno, ora, località, generalità del proprietario,
  • gli estremi della patente, del veicolo e della targa,
  • la descrizione del fatto, la norma violata, le dichiarazioni della contestazione,
  • la modalità di pagamento in misura ridotta, la somma da pagare,
  • l’indicazione dell’autorità che deciderà sul ricorso, il nominativo degli agenti accertatori
  • l’eventuale decurtazione dei punti della patente

Ricorso al prefetto per multa ingiusta

Il ricorso al Prefetto per verifica multa deve avvenire entro 60 giorni ed è gratuito. Il ricorso prefetto multa deve essere inviato in carta semplice tramite raccomandata con ricevuta di ritorno. Oltre ad allegare una copia del verbale, si può aggiungere materiale utile entro 120 giorni dalla ricezione degli atti.

Ricorsi giudice di pace multe 

Il ricorso al Giudice di Pace per multa deve essere fatto entro 30 giorni dalla contestazione o dall’avvenuta notifica della sanzione. Il costo è di 43 euro in aggiunta a una marca da bollo di 27 euro per le sanzioni di importo inferiore a 1100 euro. Vanno allegate la copia originale del ricorso, quattro fotocopie e i documenti in fotocopia.

Gli errori da non fare

Per vincere un ricorso è meglio non pagare una multa subito, ma partire raccogliendo la documentazione per la contestazione. Non scoraggiatevi pensando che il ricorso multe sia troppo costoso o troppo lungo; l’importante è affidarsi a persone qualificate.

Inoltre, ricordate di non buttare la busta della notifica della sanzione e conservare qualsiasi documento possa esservi utile.

Multa ingiusta, come fare ricordo online

Come è possibile oggi pagare multe online, è anche possibile fare un ricorso tramite il web. Se le scartoffie non fanno per te, quindi, basta collegarsi al sito del Giudice di Pace gdp.giustizia.it e compilare tutti i campi relativi. E’ poi comunque necessario stampare il ricorso, datarlo e firmarlo a penna; poi spedirlo al Giudice di Pace in almeno tre copie.

Se invece dovete provvedere al pagamento multe online dovete andare sul sito del Comune in cui è avvenuta la contravvenzione, se elevata dalla Polizia locale; oppure sul sito di Poste Italiane, se ve l’hanno fatta Polizia di stato o Carabinieri. 

 

Milano
nubi sparse
24.1 ° C
25.1 °
20.4 °
38 %
1.8kmh
59 %
Lun
23 °
Mar
29 °
Mer
29 °
Gio
27 °
Ven
30 °

Potrebbe interessarti: