Nike Adapt BB: le scarpe più smart di sempre

0
342
nike adapt BB
nike adapt BB
Booking.com

L’ultimo modello della famiglia smart shoes di Nike è l’emblema della proposta di wearable devices della multinazionale statunitense. Parliamo di oggetti di consumo indossabili, in questo caso scarpe sportive, che dialogano con altri dispositivi tramite applicazioni o comunque connessi via Internet.

Le Nike Adapt BB autoallaccianti sono l’ultimo e più avanzato modello di scarpa intelligente, il primo in assoluto gestibile via applicazione, presentato due settimane fa a New York e acquistabile a partire da febbraio 2019, alla modica cifra di 350 dollari, circa 307 euro.

Anima avanguardista

Perché queste scarpe sono una vera novità? In parte è stato già detto: sono il primo esempio di calzatura connessa. Nello specifico, si basano sulla tecnologia FitAdapt, che permette alla calzatura di adattarsi alla forma e alla dimensione del piede in modo dinamico. La “magia” dell’auto-allaccio è il risultato di un sofisticato sistema di power lacing, basato su un particolare motore che regola la tensione della calzatura e ne modifica, quindi, l’assetto. Il motore funziona grazie a una batteria di 505 mAh con un’autonomia che varia tra i 10 ai 20 giorni. Ricaricarle è semplice, grazie al tappetino fornito da Nike a tecnologia wireless sul quale è sufficiente appoggiare le scarpe.

Il processo di adattamento può essere gestito sia manualmente, premendo i pulsanti posti a lato, o tramite applicazione da smartphone. Le modifiche sono veramente facili e veloci da apportare, quindi, in ogni occasione, anche durante una partita di basket. L’innovazione veramente interessante del prodotto riguarda la gestione da telefonino poiché dà spazio a future implementazioni e sviluppi. È proprio quest’app, che differenzia le Nike Adapt BB ai precedenti modelli di scarpa auto allacciante: le HyperAdapt 1.0 presentate nel 2017 e il leggendario paio di scarpe indossate da Michael J Fox nel secondo capitolo di Ritorno al Futuro, pensate dal Vicepresidente del Design e Creative Concept di Nike Tinker Hatfield.

Adapt BB e la pallacanestro

Si tratta di una calzatura pensata per i giocatori di basket. Testimonial del prodotto sarà infatti Jason Tatun, ala piccola dei Boston Celtics, protagonista della presentazione ufficiale alla stampa. Il legame tra Nike e mondo della pallacanestro è noto a tutti e pluridecennale, basti pensare alle linee legate ai nomi di Michael Jordan, Kobe Bryant, Kevin Durant e Kyrie Irving. Le scarpe da basket ideali devono sostenere movimenti tipici della specialità: torsioni, cambi di direzione repentini, salti e successivi impatti al suolo.

Per soddisfare queste e altre specifiche esigenze, Nike da sempre sottopone i prototipi a innumerevoli tipologie di test prima della commercializzazione e Adapt BB non fa eccezione. Qualche numero: 30.000 pressioni verticali esercitate con una forza pari a 354 kg; 2.900 cicli continui di allacciatura; 40.000 pressioni dei pulsanti; 5.000 cicli di spostamento del peso da destra a sinistra e viceversa; 60 gradi Celsius la temperatura massima sopportata; 483 km di corsa accumulati; più di 300 litri d’acqua riversati in tre minuti.

Incredibile. È realtà. Ed è solo l’inizio.

Commenti

commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.