Nuovo Dpcm, novità su shopping e ristoranti. C’è la data chiave

0
81
Nuovo Dpcm

Il 27 novembre è una data importante: i dati del monitoraggio permetteranno di decidere le misure del nuovo Dpcm che entrerà in vigore a dicembre

Il Dpcm attualmente in vigore, che per la prima volta ha istituito la suddivisione dell’Italia in tre zone di rischio per combattere l’epidemia di coronavirus, scadrà il 3 dicembre. Ma la data chiave che potrebbe stabilire nuovi allentamenti per Lombardia e Piemonte, le due regioni che per prime sono state assegnate in zona rossa, è il 27 novembre. Dalla settimana successiva altre regioni potrebbero cambiare zona di rischio; inoltre, in preparazione alle feste natalizie, potrebbero essere istituite delle misure un po’ meno restrittive per negozi, centri commerciali, bar e ristoranti.

Negozi, bar, ristoranti, feste private: cosa potrebbe cambiare a dicembre

Secondo quanto riporta il Corriere della Sera, il governo sta valutando l’ipotesi di prevedere l’apertura dei negozi dalle 9 alle 22, dei centri commerciali durante il weekend, dei ristoranti la sera, ma soltanto per le regioni in zona arancione e gialla; quelle in zona rossa probabilmente dovranno continuare a osservare misure più rigide.

loading...

In molte regioni l’indice Rt è in calo, ma persiste una situazione di allerta nelle strutture ospedaliere, molte delle quali hanno superato la soglia critica di occupazione di posti letto in terapia intensiva e in area non critica. La speranza è che entro il 3 dicembre la pressione sugli ospedali cali e si registri un miglioramento.

Nuovo Dpcm, cosa cambierà per i negozi

In vista dello shopping natalizio, saranno probabilmente messe in campo delle restrizioni che impediranno l’assalto ai negozi garantendo allo stesso tempo una spinta per risollevare l’economia, fortemente compromessa dalla situazione emergenziale vissuta nel 2020.

La sottosegretaria alla Salute Sandra Zampa ha riferito, come riporta il Corriere: “Se la tendenza di questi giorni sarà confermata si può pensare all’orario lungo dei negozi fino alle 22, utile sia ai commercianti sia ai cittadini che avrebbero maggiori possibilità di uscire senza rischio di creare assembramenti”.

Nuovo Dpcm, cosa cambierà per bar e ristoranti

Allentamenti previsti anche per barristorantipasticcerie e pub: potrebbero rimanere aperti anche dopo le 18, pur osservando la rigida regola del limite di quattro persone per tavola, l’obbligo di indossare la mascherina quando ci si alza, rispettare il distanziamento sia al bancone che mentre si consumano cibi e bevande.

Il coprifuoco potrebbe dunque slittare dalle 22 alle 23 o le 24, per permettere alle persone di rientrare a casa.

Spostamenti tra regioni e riunioni familiari a Natale

Quanto ai limiti di spostamento tra regioni di fasce differenti, non sembrano essere previsti cambiamenti: i ministri stanno ancora valutando gli scenari, ma è probabile che prevarrà la linea del rigore e dunque non sarà possibile entrare o uscire da regioni in fascia rossa e arancione.

Nonostante le aperture, rimarrà in vigore il divieto di assembramento all’aperto e al chiuso, così come quello di organizzare feste e cene nei locali. Non potrà essere stabilita alcuna misura per le riunioni familiari in casa, ma si raccomanda fortemente di tutelare le persone fragili evitando contatti con persone che non siano i parenti stretti.

Commenti

commenti

loading...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.