Olio di CBD: un nuovo supplemento per gli sportivi?

0
138

È ancora in fase di convertirsi in un nuovo supplemento alimentario nella dieta, ma il cannabidiolo sta diventando sempre più comune nelle routine degli atleti per migliorare il proprio allenamento e le prestazioni fisiche.

Antispasmodico e tranquillizzante

Negli Stati uniti e in altri paesi come i Paesi Bassi, l’uso di cannabidioli o CBD è diventato una pratica frequente. Nelle persone attive, competitive o negli atleti professionali, l’olio di canapa viene utilizzato per le sue proprietà analgesiche e antiinfiammatorie. Nella medicina sportiva, si usa come antispasmodico e tranquillizzante.

loading...

 

Per esempio, negli Stati Uniti, i giocatori della NFL, così come i giocatori di pallacanestro della NBA, stanno cercando l’approvazione delle istituzioni sportive per affrontare seri problemi post-allenamento o dopo la competizione con il CBD

 

Quando sentono che i legamenti o i muscoli sono tesi o quando soffrono per fratture ossee, i medici sportivi possono optare per un trattamento con olio di CBD in applicazione locale o tramite un massaggio nell’area interessata.

Come può il CBD migliorare il rendimento di uno sportivo?

Molti atleti trovano che utilizzare CBD li aiuta in molti modi. Infatti, il cannabidiolo potrebbe migliorare il loro rendimento in modo regolare. Utilizzato come un olio prima dell’allenamento e/o dopo gli esercizi, il CBD può anche essere utilizzato per aiutare il recupero.

 

Piano piano, il CBD si sta aprendo una strada nel mondo dello sport e si sta convertendo in un nuovo integratore alimentare. Il CBD potrebbe guadagnare popolarità per le sue proprietà contro il dolore, anche in Italia.

 

Tutti quelli che praticano o che abbiano praticato seriamente uno sport di resistenza, sanno quanto può essere difficile e fisicamente impegnativo. Spingersi oltre i limiti massimi per stare in forma necessariamente richiede una certa quantità di dolore, indipendentemente dal tipo di sport. Questo tipo di attività può avere delle conseguenze a livello muscolare, portando a forti dolori, oltre ad avere un impatto sul sistema immunitario.

 

La gestione di questi dolori è specifica per ogni persona, tra massaggi, yoga, fisioterapia o anche l’uso di analgesici.

 

L’entrata del CBD in questo settore sta iniziando gradualmente e sta creando un forte dibattito. Attualmente, in vari paesi d’Europa, il CBD è accettato a patto che non contenga THC nella sua composizione.

I distintivi effetti dell’olio di CBD

Numerose ricerche mediche tendono a dimostrare gli effetti benefici del CBD, generalmente senza effetti collaterali gravi come quelli dei farmaci.

 

L’uso di CBD potrebbe essere particolarmente efficace contro i dolori muscolari, artritici o cronici. La vera domanda è: per che tipo di dolore si può utilizzare l’olio di CBD?

1- Dolore dopo uno sforzo fisico

Il dolore muscolare può essere dovuto ad una vasta gamma di sforzi eccessivi del corpo. Può essere dovuto, tra tante cose, ad una seduta sportiva con un elevato sforzo muscolare.

 

Questi sono dolori caratterizzati dalla sensazione di crampi in differenti aree del corpo: gambe, spalle, stomaco, bicipiti, collo, etc. Questo disturbo in realtà proviene dalla continua contrazione del tessuto muscolare dolorante. Se questo non viene trattato rapidamente, può comportare complicazioni come strappi, rigidezza nel collo o lombalgia.

2- Dolore causato da osteoartrite

Il dolore della osteoartrite è differente dal dolore muscolare perché l’infiammazione non sta nel muscolo, ma nelle articolazioni. Il soggetto prova dolore nelle rotule, polsi, spalle o fianchi.

 

Questa sofferenza proviene dall’usura della cartilagine, che tende ad includere segni di artrite e osteoartrite. Per evitarlo, si deve prestare attenzione al trasporto di carichi pesanti, così come ai gesti ripetitivi.

3- Dolore cronico

Secondo alcuni studi, il CBD potrebbe alleviare efficacemente il dolore cronico se paragona da analgesici standard come il paracetamolo, l’aspirina o la morfina.

 

Il dolore cronico significa dolore o dolore acuto che può durare vari mesi. Questi sono causati da infiammazioni del sistema nervoso e quando le soluzioni farmacologiche menzionante precedentemente non hanno effetto. Questi dolori cronici includono dolori neuropatici e mal di schiena.

 

Commenti

commenti

loading...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.