Olive di Gaeta in salamoia: prezzo, conservazione, la ricetta

L’oliva di Gaeta detta anche oliva itrana è una specialità tipica dell’omonima città, gustose e ricche di sapore, queste olive DOP sono chiamate anche “olive itrane“. Sono perfette da conservare con la tipica tecnica della salamoia, possono accompagnare un antipasto, un aperitivo, ma ma sono deliziose anche mangiate da sole come spezza fame.

Le olive di Gaeta

Le olive verdi di Gaeta e le olive nere di Gaeta sono tipiche della cittadina da cui prendono il nome, un paese situato sul litorale laziale ricco di storia e di bellissime spiagge. Non solo cultura, a Gaeta, vede anche una grandissima tradizione culinaria, tra esse va annoverata l’oliva di Gaeta.

Per delle olive itrane perfettamente riuscite bisogna che, queste ultime, vengano raccolte nei periodi freddi. È consigliabile raccoglierle nei periodi autunnali, specie se devono essere conservate sotto salamoia.

Grazie a loro gusto ricco e deciso è alla loro sapidità, si sono diffuse rapidamente in tutto il mondo. Hanno proprietà benefiche non indifferenti, ve ne elenchiamo alcune: hanno un altissimo valore energetico, riescono ad abbassare la pressione, abbassano la glicemia, sono ricchissime di acidi grassi e perfette per ridurre il colesterolo.

Olive di Gaeta ricetta

La ricetta olive Gaeta, non affatto complessa, basterà seguire gli accorgimenti del caso e vedrete che saranno buonissime. Possono essere consumate in tantissimi modi, ma ciò che le contraddistingue veramente è il loro sapore forte e dedicato allo stesso tempo. DI seguito la ricetta:

Ingredienti

  • Oliva di Gaeta dop 
  • Sale
  • Acqua

Per quanto riguarda le quantità queste dipendono da quante olive avete a disposizione, indicativamente, possiamo dire che ogni chilo di olive, necessiterà di circa un litro d’acqua e di circa 100 grammi di sale.

Il procedimento

Prendete le olive e selezionatele attentamente ad una ad una virgola in modo da poter togliere quelle eventualmente marce o rovinate. Una volta completato questo passaggio prendete una grossa bacinella e metteteci dentro le olive con l’acqua. Lasciatele un po’ in acqua e dopodiché lavatele, scolatele. Svuotato il contenitore dell’acqua e mettetevi dentro acqua pulita, riprendete le olive e immergetele di nuovo nell’acqua. A questo punto sarà necessario lasciare le olive in ammollo, per un paio di giorni. Passato il tempo necessario, munitevi di barattoli sterilizzati, prendete le olive e toglietele dall’acqua. A questo punto prendete i barattoli e riempiteli con le olive, una volta arrivati a capienza, dovrete ricoprirle con del sale e con dell’acqua fredda. A questo punto le vostre olive di Gaeta sono pronte per riposare, prima di essere consumate, Infatti, dovranno rimanere all’interno del loro contenitore per un periodo di circa 4 mesi, avendo cura che il luogo risulti Sempre fresco e lontano dall’umidità.

Sono perfette da abbinare con formaggi o salumi, in un piatto di antipasti, ma in molti la usano anche per arricchire i sughi per la pasta o le insalate nelle calde giornate estive. Possono essere aggiunte per dare un sapore più deciso anche alle verdure come i peperoni o la scarola e donano un sapore estasiante anche ai piatti a base di pesce azzurro.

Il loro costo al supermercato si aggira attorno alle €4 al barattolo.

Milano
foschia
8.1 ° C
9 °
7.3 °
97 %
2.7kmh
75 %
Lun
8 °
Mar
9 °
Mer
8 °
Gio
6 °
Ven
5 °

Potrebbe interessarti: