Orsola Mussolini, chi è? Corteo, parentela, Ordine dell’ Aquila

Orsola Mussolini è una pronipote del duce che ha riaperto la cripta del suo avo in occasione dei 100 anni dalla marcia su Roma. E’ ovvio che, a tale evento, non siano mancati i nostalgici del ventennio fascista, pronti a fare “sfoggio” delle loro camicie nere per commemorare la memoria di Benito Mussolini. Una manifestazione che, per fortuna , si è svolta senza incidenti ma che ha portato visibilità , semmai ce ne fosse stato bisogno, al museo del duce a Predappio, preso d’ assalto dai nostalgici. Orsola Mussolini non ha voluto far mancare il proprio affetto a coloro che hanno partecipato alla manifestazione, salutando cordialmente i circa 2000 presenti.

Le parole della pronipote del Duce

La donna, al termine della commemorazione, ha voluto esprimere la sua opinione riguardo il corteo. Una volta raggiunta la cripta del duce nel cimitero di San Cassiano, aperta per l’ occasione proprio dalla sua discendente, la Mussolini non ha pottuo evitare il suo commosso omaggio al suo avo. Per la donna, il convegno che si è svolto, non è stato altro che un ennesimo atto di coraggio, da parte di chi era presente, per porgere un sentito saluto a “colui che questo stato volle e al quale non faremo mai mancare la nostra ammirazione”. Parole che hanno generato, ovviamente , un vespaio di polemiche in ambito politico, con la sinistra italiana che si è chiesta il perchè questo corteo non sia stato fermato sul nascere. Da più parti è stato risposto che c’ era polizia sufficiente a garantire che tutto filasse senza scontri tra fazioni e così è stato.

Orsola Mussolini, il suo elogio alla manifestazione

Orsola Mussolini, intervenendo spontaneamente, ha aperto con parole di estrema soddifazione il suo discorso verso coloro che sono intervenuti. Secondo la donna, la disciplina con cui si è svolta la celebrazione dei 100 anni sulla marcia su Roma è stata “commovente”. A queste parole la folla si è lanciata in slogan fascisti di ogni genere, cui è seguito l’ assalto verso i negozi che vendono memorabilia del duce, facendo in modo che i commercianti facessero affari d’ oro.

Orsola Mussolini, biografia

Orsola Mussolini è la pronipote di Benito Mussolini in quanto figlia di Guido Mussolini, uno dei nipoti del duce. Il suo nome è salito alla ribalta delle cronache nazionali in quanto ha assunto la guida del cosiddetto Ordine dell’ Aquila Romana,  il 2 dicembre 2012. Questa sua guida, riconosciuta da coloro che invocano il “ventennio”, le deriva per successione da Benito, Vittorio, Romano, Guido, Martina. L’ ordine è riconosciuto da decreto giuduziario e Orsola Mussolini non ha voluto mai tirarsi indietro di fronte alle responsabilità che un tale incarico comporta. Infatti, l’ Ordine citato è retto da Ordinamento Costituzuionale. Orsola Mussolini è la depositaria e leader. La donna ha deciso che questo movimento da lei capeggiato debba avere sede in uno stato neutrale come la confederazione elvetica, nonostante sia decisamente legato alla città di Roma. La leader ha fatto in modo che l’ ordine dell’ Aquila Romana avesse sede in uno stato neutro e non in  Italia, in attesa che vi siano nuove leggi, in termini di legislazione, che possano consentire una propria dimora anche nella penisola.

Milano
foschia
8.1 ° C
9 °
7.3 °
97 %
2.7kmh
75 %
Lun
8 °
Mar
9 °
Mer
8 °
Gio
6 °
Ven
5 °

Potrebbe interessarti: