Per salvarci serve più debito pubblico 

0
136
Pacchetto da 25 miliardi per economia e famiglie

Finalmente lo abbiamo capito 

Finalmente lo hanno capito, meglio tardi che mai. C’è voluta un’epidemia da Coronavirus che rischia di mettere in ginocchio l’economia della parte più sviluppata del Paese, per far capire al governo che la spesa a deficit è necessaria, da parte dello Stato, per poter aiutare le imprese e le famiglie. Spesa a deficit significa immettere liquidità nelle imprese, sostegno al pubblico, alle famiglie. In uno Stato normale, questo accadrebbe se necessario, senza attendere l’orlo della crisi e senza chiedere permessi. 

Il problema è che l’Italia deve richiede il permesso all’Europa per fare spesa a deficit. Per poter aiutare imprese e famiglie, tagliare le tasse nelle zone colpite, per poter sostenere l’economia, bisogna chiedere all’UE se son d’accordo o meno a concederci un pacchetto da 3,6 miliardi, pari allo 0,2% del Pil. 

loading...

Il pacchetto 

“Lavorerò affinché l’Unione Europea coordini la risposta e usi gli strumenti necessari contro i rischi per la crescita e il lavoro” commenta Gentiloni. Nel pacchetto richiesto dal governo: “Il nuovo decreto legge – aggiunge il ministro – sarà dedicato al sostegno dell’occupazione e dei settori più colpiti dagli effetti del coronavirus in tutto il territorio nazionale” spiega il ministro dell’economia Gualtieri. Previste “da 3,6 miliardi di risorse eccezionali e aggiuntive” cioè lo “0,2% del Pil”. “Per essi chiederemo l’autorizzazione al Parlamento italiano”, 

Conte si dimostra fiducioso: “Non ho ragione di temere che Bruxelles possa contestare la nostra richiesta”. Non c’è da avere invece molta fiducia nell’elemosinare il permesso perché il nostro Paese possa rimettersi in piedi dopo questa enorme bolla per l’economia e la salute pubblica. 

Commenti

commenti

loading...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.