Perché è importante arredare con attenzione la sala riunioni

0
48
Booking.com

In un ufficio, l’arredamento della sala riunioni contribuisce a sottolineare l’importanza di questo ambiente che, non a caso, in molti contesti viene ribattezzato come war room. Non è difficile intuirne il motivo: è qui che vengono prese molte delle decisioni più significative per un’azienda. Ma non solo: insieme con la reception, la sala riunioni può essere reputata una specie di biglietto da visita di tutto il contesto. Qui si svolgono incontri importanti, si organizzano conferenze, si tengono riunioni: come si può intuire, è probabile che ci siano decine e decine di persone che devono essere accolte. A tutte loro deve essere garantito il massimo del comfort, che si tratti di dipendenti o di clienti.

Come scegliere l’arredamento

Dai tavoli riunione ufficio ai mobili bassi, passando per le sedute e tutti gli altri complementi di arredo: nessun dettaglio può essere lasciato al caso o all’improvvisazione, ed è per questo motivo che in molte circostanze può essere utile affidarsi a un esperto di progettazione o a uno specialista degli ambienti di lavoro, così da essere certi di poter contare sulla soluzione più in linea con i propri bisogni. I complementi di arredo, per esempio, sono destinati ad affiancare gli elementi base, ma al tempo stesso hanno il compito di aumentare il comfort dell’ambiente e di valorizzarlo.

I complementi di arredo

L’elenco di soluzioni possibili sarebbe molto lungo, ma non si può fare a meno di menzionare i pannelli fonoassorbenti, che al di là della loro funzione acustica ricoprono un ruolo di primo piano anche a livello decorativo. Ci sono, inoltre, accessori come i portaombrelli, i cestini e gli appendiabiti, che consentono di mantenere gli ambienti in ordine, mentre le tende tecniche sono fondamentali per regolare la quantità di luce che filtra attraverso le finestre: esse si rivelano utili, per esempio, nel caso in cui si organizzino delle videoconferenze o vengano effettuate delle proiezioni. Non solo: le tende tecniche servono anche a garantire un elevato livello di privacy se, per esempio, la stanza è delimitata da pareti divisorie in vetro, e quindi trasparenti. Infine, per un servizio efficiente e completo sotto tutti i punti di vista vanno considerati anche gli impianti di rete e di illuminazione.

I mobili contenitori e le sedute

In una sala riunioni non si può fare a meno dei mobili contenitori: si potrebbe quasi sostenere che più ce ne sono e meglio è. Si tratta di mobili bassi al cui interno è possibile collocare tutti quei materiali che potrebbero tornare utili nel corso delle riunioni: i pennarelli per le lavagne, i bicchieri di plastica e le bottigliette d’acqua, le matite e i blocchi per gli appunti, qualche snack, e così via. Per quel che riguarda le sedute, è essenziale che siano il più possibile confortevoli, meglio ancora se ampie: i presenti devono potersi concentrare senza essere costretti a cercare una posizione comoda ogni due per tre. Il numero delle sedute deve essere adeguato ai posti del tavolo, ma è sempre meglio prevedere la presenza di qualche sedia in più per evitare che ci sia qualcuno costretto a restare in piedi. Mentre per l’ufficio vanno bene le sedie con le rotelle, in questo caso sono meglio quelle che ne sono prive. I braccioli, se presenti, devono essere bassi, ma è sempre preferibile che manchino: così non si corre il pericolo di incastri poco riusciti con il piano di lavoro.

Il tavolo

Infine, non può mancare un accenno al tavolo, di cui è indispensabile valutare con cura le dimensioni: una superficie troppo ampia rischia di limitare la libertà di movimento nel locale, ma un tavolo eccessivamente piccolo potrebbe essere poco pratico.

Commenti

commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.