Perché Plutone non è più un pianeta

0
446

Pianeta sì, pianeta no: ecco perché Plutone è stato declassato e come si è arrivati a questa scelta importante

Perché Plutone non è più un pianeta? La questione risale agli anni Settanta, quando gli astronomi iniziarono ad utilizzare delle tecnologie più avanzate per stimare le dimensioni e la massa dei corpi celesti che si trovano nello Spazio.

Da quel momento, nel corso di ogni successiva misurazione, Plutone risultò al di fuori degli standard, diventando di fatto sempre più piccolo e leggero. Oggi gli scienziati sanno con certezza che ha un diametro di 2.280 chilometri, possiede una luna che è grande la metà delle sue dimensioni e segue un’orbita ellittica, attraversando quella di Nettuno.

abbigliamento di marca

Sino al 1992 Plutone ha continuato ad essere considerato un pianeta. All’inizio degli anni Novanta, David Jewitt e J. Luu dell’Università delle Hawaii hanno individuato un corpo celeste ghiacciato denominato QB1, con dimensioni simili a un asteroide.

Questa scoperta ha consentito agli astronomi di capire che esistevano altri corpi celesti molto simili a Plutone nello Spazio. Tali oggetti sono stati denominati Fascia di Kuiper, in onore del professor Gerard Kuiper, che per primo individuò tale cintura composta da 35 mila corpi celesti con un centinaio di chilometri di diametro.

Plutone è molto simile a tutti gli oggetti che si trovano in questa fascia, l’unica differenza sta nella sua riflettività, che gli consente di essere molto più luminoso. Nel 2005 lo studioso Mike Brown scoprì un corpo celeste più massiccio e grande di Plutone.

Il potenziale nuovo pianeta, chiamato poi Eris, mise in crisi lo status di Plutone. Nel 2006 l’assemblea generale dell’Unione Astronomica Internazionale prese una decisione definitiva, affermando che sarebbe stato riclassificato esclusivamente come pianeta nano, insieme ad Eris, Cerere, Haumea e Makemake.

In quell’occasione l’Unione Astronomica Internazionale decise di stilare delle linee guida per dividere i corpi celesti fra pianeti e pianeti nani. Un pianeta viene definito tale se: orbita intorno al Sole, possiede una massa tale che la sua gravità è in grado di vincere le forze di corpo rigido e che la sua dimensione è sferica. È in grado di rendere la propria fascia orbitale libera da qualsiasi altro oggetto confrontabile.

Poiché non rispettava tali criteri, Plutone, è stato considerato un pianeta nano e il primo di una categoria di corpi celesti transnettuniani.

Commenti

commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.