Portogallo, Ronaldo: “Pallone d’Oro? Cosa dovrei fare di più per vincerlo?”

0
132
Booking.com

Dopo aver incredibilmente portato a casa il suo 30esimo trofeo in carriera, Cristiano Ronaldo si autocandida ufficialmente per il prossimo pallone D’Oro. “Il Pallone d’Oro? Cosa posso fare di più? Penso nulla, onestamente”, sono state le sue parole dopo la vittoria contro l’Olanda. “Penso che aiuti tutto, sia i trofei collettivi che individuali – ha aggiunto -. Ma io non sono più ossessionato dai trofei, le cose accadono naturalmente. Lo ammetto, però, mi piacerebbe vincere un altro Pallone d’Oro”.

Parole chiare e forti quelle rilasciate da CR7, che confermano come al solito la voglia di primeggiare del portoghese e riaccendono il dualismo con Leo Messi. Al netto di Van Dijk e Salah, del resto, anche nel 2019 in pole per l’ambito premio individuale ci sono sempre i soli due presenti da anni: Leo e Cristiano. La sfida eterna che sembra non finire mai. In questa stagione nessuno dei due ha messo le mani sulla tanto ambita Champions League, ma il bianconero ha conquistato recentemente la Nations League con la maglia della nazionale. Un titolo che alla resa dei conti potrebbe realmente fare la differenza facendole vincere il sesto pallone d’Oro della sua storia.

“E’ stato bello vincere questo trofeo – ha rivelato CR7 -. Finché avrò la forza e la motivazione, continuerò a rappresentare i colori del Portogallo. Quando sono con la nazionale mi sento come a casa”. “Sono in nazionale da 16 anni e provo ancora lo stesso entusiasmo di quando avevo 18 anni”, aggiunge. “Darò sempre il massimo e i portoghesi sono sempre dalla mia parte, quindi li ringrazio per il loro entusiasmo per me – conclude l’attaccante della Juve -. Voglio aiutare il Portogallo a vincere altri trofei”. Tutto col Sesto Pallone d’Oro nel mirino per entrare nella storia.

Commenti

commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.