Room 1844, haute couture e relativismo estetico all’Expo 2021 di Dubai

Il cuore del Design District Center dell’Expo 2021 di Dubai assisterà in autunno al debutto dell’eccellenza italiana, incarnato nella collaborazione tra l’architetto Enrico Valentino e l’artista Gio Bressana. Il progetto è la nuova ArtMaison Room 1844, che si vuole proporre come la prima Capsule in grado di unire Fashion, Arte e Architettura in un unico hub creativo. Obiettivo finale: “Riscoprire la bellezza come esperienza totale e assoluta”.

Room 1844, il nuovo concept internazionale del lusso

Il percorso dell’ArtMaison si sviluppa attraverso la ricerca di tecniche e materiali che hanno fatto dell’Italia uno dei maggiori esponenti del design. Questo concetto è valido non solo rispetto ai tempi odierni, ma anche e soprattutto per quel che riguarda il suo passato, ricco di espressioni culturali e artistiche. È a quest’ eredità di esaltazione della bellezza pura come esperienza artistica, che si rifà la filosofia del brand Room 1844. Dunque ecco che viene proposta la possibilità di personalizzare non solo ambienti, ma anche oggetti e perfino servizi, andando a creare un lusso che solo i mecenati più raffinati possono comprendere e apprezzare appieno. Nell’hub di Room 1844 i progetti e gli ambienti vengono ripensati e trasformati, convertendosi in opere d’arte irriproducibili. Attraverso un’accurata ricerca sia culturale che stilistica, nonché materica, prendono forma rivestimenti e oggetti d’arredamento.

Le creazioni dei maestri vetrai

Diventa così irrinunciabile il passaggio attraverso i materiali cardini della tradizione italiana, quali marmi e onici che incontrano metalli quali ottone, rame e oro. Non mancano le creazioni dei maestri vetrai di Murano, realizzate in esclusiva per l’ArtMaison, così come le proposte per i parquet intarsiati e perfino rivestimenti in pelle dipinta, studiati per i pavimenti. Uno dei capisaldi di Room 1844, infatti, è la ricorrente commistione non solo nelle tecniche, ma anche dal punto di vista materico e sensoriale. Non a caso, sono in arrivo anche delle proposte per quanto riguarda le essenze per l’ambiente, sublimate in raffinati percorsi olfattivi personalizzati.

Le menti e i professionisti dietro a Room 1844

La storia professionale dell’architetto Enrico Valentino ha rilevanza internazionale. Sono suoi i progetti per l’Ambasciata reale saudita e per la residenza londinese del principe saudita Al Faisal. Inoltre si è occupato della ristrutturazione della grande moschea di Regent’s Park e ha ricevuto numerosi incarichi da magnati, famiglie reali e imprese multinazionali, oltre ad aver lavorato per personaggi illustri del mondo dell’arte e dell’aristocrazia europea. Gio Bressana è un artista immersivo, il primo italiano vivente che ha raggiunto la fama mondiale in questo ambito. È capace di dare vita agli ambienti attraverso affreschi e carte da parati dipinte, creando vere e proprie opere d’arte, uniche e irripetibili. Roger Vivier, Fendi Home, Bentley Home, Roberto Cavalli, Scenoghraphic, SCIC Cucine d’Italia sono solo alcune delle griffe con cui ha collaborato. Bressana ha decorato anche catene di alberghi e il sontuoso “Palais de Louis” ad Hanoi, in Vietnam, decorato con i suoi quadri e i suoi dipinti murali. Sono parte di Room 1844 anche la direttrice artistica Simonne Chevalier e la designer d’interni Anna Koryakina. Lo sviluppo del marchio, invece, è affidato a Miranda Valentino, un’esperta nel settore per quanto riguarda i marchi del lusso.

Milano
poche nuvole
29.7 ° C
31.2 °
26.3 °
44 %
0.5kmh
20 %
Gio
27 °
Ven
31 °
Sab
32 °
Dom
31 °
Lun
32 °

Potrebbe interessarti: