Sardegna mini tour delle chiese – in periodo COVID…ma senza COVID

Per un viaggiatore incallito la pandemia in corso ha portato tanta tristezza fino al limite della depressione.
Ma, proviamo insieme a prendere spunto da ciò che ci sta condizionando la vita e trasformiamolo, quasi fosse una sfida, in una cosa piacevole. Ad esempio un viaggio.

Scegliamoci il tipo di viaggio.
Itinerante o stanziale? Regionale o nazionale? Oppure internazionale?
Immagino le risposte e cerco di interpretarle, e, visto il fatto che siamo disabituati alle lunghe uscite, facciamo un viaggio vicino a casa.

Oggi, venite con me a visitare alcune chiese della Sardegna, così, se qualcuno vorrà fare una preghierina (utile in questo brutto periodo), si troverà nel posto più adatto.
Che itinerario facciamo? Beh, facile! Sfruttiamo e prendiamo un po’ in giro il nemico.
L’itinerario sarà COVID!
Cioe?

Codrongianus Ottana Villaspeciosa Isili Dolianova
Partiamo dalla C. Codrongianus in provincia di Sassari. La stupenda Basilica di SS. Trinità di Saccargia, in stile romanico pisano del dodicesimo secolo. Una delle chiese più belle dell’intera isola, sia per la superbia degli esterni che degli affreschi dell’interno
Codrongianus
Andiamo, dopo meno di un’ora di macchina e 80 km, a visitare San Nicola di Ottana, in provincia di Nuoro. Maestosamente appoggiata su una collinetta, colpisce per il colore scuro delle sue pietre e per la linearità dei suoi prospetti. All’interno un polittico di Mariano IV d’Arborea del 1344. Anche questa chiesa è del XII secolo.

San Nicola di Ottana

In un’ora e mezzo d’auto ci trasferiamo a Villaspeciosa comune della provincia del Sud Sardegna. Qui andiamo a visitare la bellissima chiesa romanica di San Platano. Costruita dai monaci benedettini, anch’essa della fine del XII. Con una caratteristica quasi unica: la doppia volta a botte che si può trovare solamente nell’inimitabile Santa Maria di Sibiola di Serdiana.

Villaspeciosa veduta della Chiesa San Platano

Ci spostiamo ora nella parte nord della provincia del Sud Sardegna ed esattamente a Isili, dove andiamo ad ammirare la bella chiesetta di San Sebastiano che oltre alla sua semplice ma estrema bellezza è posta, esempio unico nell’isola, in mezzo al lago di Is Barroccus. Questa è la chiesa meno antica di tutto il tour, infatti è stata costruita intorno al XVI secolo.

Veduta aerea della chiesetta di san Sebastiano - ISILI

In ultimo vediamo la bella Dolianova con la superba chiesa romanica di San Pantaleo. Della medesima epoca delle altre risulta tra le meglio conservate dell’intero patrimonio isolano. Ha al suo interno una fonte battesimale del tipo a immersione di epoca paleocristiana.

Chiesa San Pantaleo Dolianova
OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Come possiamo vedere abbiamo usato il Covid per viaggiare e possiamo dire che ci ha dato la possibilità di fare un itinerario stupendo. A voi scegliere dove mangiare (io avrei fatto un pranzo al sacco!) e dove dormire. Se farlo in un giorno o due.
Ma se non siete stanchi domani e dopo facciamo un altro viaggio COVID. Ma nello stivale. Vi va? Bene allora prepariamoci.
A domani.

Milano
cielo sereno
18.5 ° C
19.4 °
17.2 °
48 %
2.1kmh
0 %
Gio
19 °
Ven
18 °
Sab
20 °
Dom
22 °
Lun
13 °

Potrebbe interessarti: